Un articolo a caso


La donna silenziosa, di Debbie Howells

 
Debbie Howells, La donna silenziosa
Debbie Howells, La donna silenziosa
Debbie Howells, La donna silenziosa

 
Scheda del libro
 

Autore: Debbie Howells (traduzione di B. Messineo)
 
Titolo: La donna silenziosa
 
Casa editrice: Newton Compton
 
Anno: 2017
 
ISBN: 9788822706485
 
Pagine: 330
 
Formato: cartaceo; eBook
 
Genere: , ,
 
Il nostro voto
 
 
 
 
 
3.5/5


Voto degli utenti
Non ci sono ancora voti.

 

Aspetti positivi


Un thriller psicologico ben strutturato.

Aspetti negativi


Qualche refuso qua e là.


In sintesi

«La donna silenziosa», romanzo d’esordio di Debbie Howells, è un thriller ben costruito e ben scritto che tiene desta l’attenzione.

0
pubblicatomercoledì, 6 settembre 2017 da

 
La nostra recensione
 
 
Debbie Howells, La donna silenziosa

Debbie Howells, La donna silenziosa

Ci sono tragedie che mettono in luce tutta una serie di situazioni e contesti che nemmeno si immaginava esistessero. La morte di una figlia adolescente, per esempio, è una di queste. Se poi la morte avviene dopo una lunga sparizione della figlia e si viene a scoprire che non è dovuta a cause naturali tutto assume nuovo significato. Così Debbie Howells nel suo romanzo La donna silenziosa ci mostra fin da subito questo squarcio all’interno della famiglia di Rosie Anderson, che viene trovata morta in un bosco.

È comprensibile lo sgomento di tutti, a cominciare dai genitori e dalla sorella rimasta, per poi passare alle compagne e ai compagni di scuola di Rosie e quindi allargarsi a tutta la cittadinanza. E la situazione poi viene esasperata dalla stampa che si butta sulla notizia come qualcosa di ghiotto, visto che il padre della ragazza è un personaggio molto in vista del mondo della tv. La trama si compone piano piano sotto gli occhi e la risposta a quella fatidica domanda – chi ha ucciso Rosie Anderson? – rimane a lungo senza risposta.

Si iniziano ad abbozzare delle ipotesi: da quella del balordo casuale a qualcosa di più serio. Ma il quadro che Debbie Howells dipinge ne La donna silenziosa è sempre più misterioso ed evidenzia che la verità, spesso, è molto più agghiacciante di quanto ci si possa immaginare.

«La donna silenziosa», romanzo d’esordio di Debbie Howells

La donna silenziosa è l’opera prima di Debbie Howells e dobbiamo ammettere che è un giallo ben congegnato e che incuriosisce. A un lettore attento non sfuggiranno alcuni dettagli che possono indurre a capire chi sia in verità l’assassino, ma questo nulla toglie al ritmo e alla storia in sé.

Credo che il titolo dell’edizione italiana – La donna silenziosa – non sia dei migliori, visto che lascia intendere un po’ troppo (come anche la frase esplicativa posta in copertina svela molto del contenuto del libro). Molto meglio l’originale – The Bones of You – con quel riferimento alle ossa che hanno una certa importanza nel testo. Si comprende la necessità di un titolo commerciale, ma a volte si rischia di dire più del necessario. E in un giallo questo è deleterio.




Roberto Russo

 

Roberto Russo è nato a Roma e vive a Perugia. Dottore in letteratura cristiana antica greca e latina, è appassionato del profeta Elia. Segue due motti: «Nulla che sia umano mi è estraneo» (Terenzio) e «Ogni volta che sono stato tra gli uomini sono tornato meno uomo» (Tommaso da Kempis). In questa tensione si dilania la sua vita. Tra le altre cose, collabora con alcune testate online, è editore della Graphe.it, e tanto tempo fa ha pubblicato un racconto con Mondadori.



0 Comments



Non ci sono ancora commenti! Rompi tu il ghiaccio!


Di' la tua!


(richiesto)