Notifiche Facebook Messenger


 
 
Un articolo a caso


La poesia di Vasco Rossi, di Antonio Malerba

 
La poesia di Vasco Rossi, di Antonio Malerba
La poesia di Vasco Rossi, di Antonio Malerba
La poesia di Vasco Rossi, di Antonio Malerba

 
Scheda del libro
 

Autore: Antonio Malerba
 
Titolo: La poesia di Vasco Rossi. Una interpretazione
 
Casa editrice: Zona
 
Anno: 2012
 
ISBN: 9788864383156
 
Pagine: 88
 
Formato: cartaceo
 
Genere: , ,
 
Il nostro voto
 
 
 
 
 
3/5


Voto degli utenti
24 Voti totali

 

Aspetti positivi


Il lettore può approfondire aspetti misconosciuti della poesia e della presunta filosofia esistenziale di Vasco Rossi.

Aspetti negativi


L'opera, nella sua sostanziale monotematicità, può risultare di scarso interesse per chi non sia un fan sfegatato del cantautore emiliano. I riferimenti alla filosofia di Friedrich Nietzsche sono talvolta ostici.


In sintesi

Antonio Malerba nel libro “La Poesia di Vasco Rossi. Una interpretazione” sottolinea come le canzoni di Blasco contengano una forte valenza filosofica.

0
pubblicatosabato, 4 maggio 2013 da

 
La nostra recensione
 
 

La poesia di Vasco Rossi, di Antonio MalerbaPerché la vita è un brivido che vola via,
è tutto un equilibrio sopra la follia

(Vasco Rossi)

Che Vasco Rossi, l’indomito rocker originario di Zocca – negli ultimi tempi, com’è noto, ha lottato con seri problemi di salute, oggi pare felicemente superati – fosse anche un poeta in fondo lo sapevamo già. Ciò che forse invece ignoravamo è che le sue canzoni contenessero anche una forte valenza filosofica, come evidenzia, con grande ricchezza di esempi e puntuale aderenza al “Vasco-pensiero”, Antonio Malerba, autore del libro La poesia di Vasco Rossi. Una interpretazione.

A un primo approccio può stupire e perfino far sorridere l’accostamento di Vasco a Nietzsche, manifestato a partire già dalla copertina, che vede affiancati i due illustri personaggi – la rockstar e il filosofo – ma poi, approfondendo la lettura del saggio, ci si avvede che l’operazione compiuta dall’autore non è poi così peregrina. Del resto il mondo del Rock vanta anche una sua natura “epica”, sfrenatamente epica, vitalistica, non di rado irridente agli status quo e a certe istanze da benpensanti che certo non sarebbe spiaciuta al grande filosofo tedesco.

Alcuni temi, rinvenibili non solo dalla lettura dei versi di Vasco, ma anche dall’esame delle sue interviste o dei suoi scritti, ricorrono con una certa frequenza: la sensazione dell’umana caducità, la concezione della vita come caos, la capacità risanante della musica – altro tema scopertamente comune a Nietzsche – e naturalmente, vero e proprio topos nella poetica del cantautore emiliano, il disagio esistenziale, accentuato in questi ultimi due anni dai guai di salute, peraltro abbastanza seri, che hanno afflitto il Nostro e che l’hanno portato a definirsi oggi un “sopravvissuto”.

Certo, il saggio di Antonio Malerba può apparire una lettura per pochi, dal sapore quasi iniziatico, e forse è davvero così, nel senso che, in assenza di uno specifico retroterra filosofico, può rivelarsi arduo cogliere appieno la portata di certe argomentazioni.

Tuttavia, il libro allo stesso tempo non mancherà di suscitare notevole interesse anche nei fan più tradizionali del Blasco, dal momento che svela aspetti dell’artista poco conosciuti ai più. Apprendiamo ad esempio – e la scoperta fa particolarmente piacere a noi di GraphoMania – che Vasco è un grande lettore di romanzi e fumetti, ma non solo, dal momento che non disdegna anche libri di saggistica, psicologia e, guarda un po’, di filosofia…




Luigi Milani

 
Luigi Milani è giornalista freelance, editor e traduttore. Autore di due romanzi e una raccolta di racconti, ha curato le edizioni italiane degli ultimi due libri di Jasmina Tešanović, Processo agli Scorpioni e Nefertiti (Stampa Alternativa 2008-2009), e le versioni italiane di alcuni racconti di Bruce Sterling (40k eBooks). È tra i fondatori delle Edizioni XII. Vive e lavora a Roma.Per la Graphe.it edizioni dirige la collana di narrativa digitale eTales.








Potrebbe interessarti anche…

0 Comments



Non ci sono ancora commenti! Rompi tu il ghiaccio!


Di' la tua!


(richiesto)