Un articolo a caso


La tela dell’assassino, un thriller di T. R. Ragan

 
T. R. Ragan, La tela dell'assassino
T. R. Ragan, La tela dell'assassino
T. R. Ragan, La tela dell'assassino

 
Scheda del libro
 

Autore: T. R. Ragan (traduzione di Alice Zanzottera)
 
Titolo: La tela dell'assassino
 
Casa editrice: Newton Compton
 
Anno: 2017
 
ISBN: 9788822704184
 
Pagine: 329
 
Formato: cartaceo; eBook
 
Genere: ,
 
Il nostro voto
 
 
 
 
 
3.5/5


Voto degli utenti
Non ci sono ancora voti.

 

Aspetti positivi


Un thriller dal grande stile e dall'ottimo intreccio.

Aspetti negativi


La protagonista non è ben tratteggiata dal punto di vista psicologico.


In sintesi

«La tela dell’assassino» è un thriller di T. R. Ragan che dà inizio alla serie di Lizzy Gardner, che ha avuto grande successo all’estero.

0
pubblicatogiovedì, 18 maggio 2017 da

 
La nostra recensione
 
 
T. R. Ragan, La tela dell'assassino

T. R. Ragan, La tela dell’assassino

Quasi quindici anni dopo aver rapito l’adolescente Lizzy Gardner, il suo rapitore è pronto a cercare la propria vendetta risvegliando incubi mai sopiti. Attorno a questo tema principale, Theresa Ragan (più nota come T. R. Ragan) con La tela dell’assassino, pubblicato in Italia da Newton Compton, ha realizzato un thriller coinvolgente.

La tela dell’assassino

Quando aveva sedici anni, Lizzy Gardner ha mentito ai suoi genitori per trascorrere la notte con il suo fidanzato Jared in compagnia degli amici. Fin troppo facile per il rapitore approfittare della situazione per rapire la ragazza sulla via del ritorno a casa. Un rapimento molto facile. Tuttavia, dopo due mesi da incubo Lizzy riesce a sottrarsi al suo rapitore, un serial killer noto come l’Uomo Ragno.

Inaspettatamente, quando sono passati anni e lei è ormai un’affermata detective che insegna alle ragazze come difendersi, Lizzy viene raggiunta da una notizia sconvolgente. A comunicargliela è proprio Jared che nel frattempo è diventato un agente dell’FBI. Il rapitore della ragazza è a piede libero e ha lasciato un messaggio per lei.

Un thriller coreografico

T.R. Ragan, con uno stile che rammenta una complessa coreografia, fa in modo che tutti i personaggi del thriller La tela dell’assassino abbiano un qualche collegamento con lo psicopatico che ha eletto a sua missione quella di dare una lezione alle ragazze «cattive» punendole in base a quello che lui ritiene che sia il loro vizio.

Nel complesso, La tela dell’assassino è di ottima fattura. Certo, non siamo di fronte a un capolavoro assoluto, ma la scrittura invoglia a proseguire nella lettura del prossimo episodio (in originale la serie di Lizzy Gardner conta, al momento, sei titoli) soprattutto per seguire l’evoluzione del personaggio di Lizzy che, in questa prima parte, risulta povera di una efficace stratificazione psicologica.

Inoltre c’è chi ha notato, senza però ridimensionare il valore del thriller di T. R. Ragan, un certo parallelismo fra La tela dell’assassino e Il silenzio degli innocenti. In particolare il personaggio di Lizzy sembrerebbe ricordare la Clarice di Hannibal Lecter.

Da quanto scrivo, parrebbe che il libro non mi abbia entusiasmato, ma in realtà, credo che ci siano delle ottime premesse per immaginare una futura maturazione di Ragan, che mostra di avere alcune buone idee. E che poi, nella realtà dei fatti, almeno per quel che riguarda il mercato editoriale di lingua inglese, ha sviluppato in diversi libri.




Natale Fioretto

 

Natale Fioretto è docente di lingua italiana e di traduzione dal russo presso l’Università per Stranieri di Perugia. Si occupa da anni di metodologia dell’insegnamento della lingua italiana come L2. È appassionato di Valdo di Lione e Francesco d’Assisi.



0 Comments



Non ci sono ancora commenti! Rompi tu il ghiaccio!


Di' la tua!


(richiesto)