Un articolo a caso


L’angelo della porta accanto a Bracciano. Cronaca della serata

 

 
Scheda del libro
 

Il nostro voto
 
 
 
 
 
/5


Voto degli utenti
Non ci sono ancora voti.

 


In sintesi

Il 27 novembre scorso, alle ore 18, Sandro Ghiani ed io siamo stati ospitati a Bracciano (Roma) dalla libreria Giunti, per la presentazione del nostro L’angelo della porta accanto; Bracciano è un luogo davvero suggestivo e l’atmosfera natalizia comincia a farsi sentire, con la gente che già si domanda cosa regalare per le feste e […]

0
pubblicatomercoledì, 2 dicembre 2009 da

 
La nostra recensione
 
 

Il 27 novembre scorso, alle ore 18, Sandro Ghiani ed io siamo stati ospitati a Bracciano (Roma) dalla libreria Giunti, per la presentazione del nostro L’angelo della porta accanto; Bracciano è un luogo davvero suggestivo e l’atmosfera natalizia comincia a farsi sentire, con la gente che già si domanda cosa regalare per le feste e lo fa come ogni anno anche in libreria, curiosando tra i titoli esposti sia con un’idea già in mente che cercandola, l’idea. Devo ammettere che io e Sandro, al nostro arrivo, siamo rimasti piacevolmente sorpresi dal grande spazio che è stato dedicato al nostro libro: una vetrina intera per pubblicizzare l’evento ai passanti, nonché numerose copie esposte all’interno in più punti, impossibili da non notare. In genere, si sa, questo tipo di visibilità e di strategia è data alla grande editoria e difficilmente viene concessa alle giovani case editrici, dunque non possiamo che ringraziare la libreria Giunti per l’accoglienza riservata a noi autori e alla Graphe.it Edizioni! La presentazione ha avuto un che di differente rispetto alle altre, poiché tra i presenti in molti avevano già acquistato e letto il libro, ed erano là per conoscerci, per condividere, per discuterne insieme, e per acquistarne delle altre copie autografate destinate ad amici e parenti. Dunque si è trattato di uno scambio caloroso e lusinghiero, poiché gli apprezzamenti sono stati tanti, con interventi intimiditi di giovanissimi, e altri di un pubblico di ogni età. È stato detto all’unanimità che il nostro è un libro adatto al periodo, perché foriero di buoni sentimenti e grandi messaggi, tuttavia mai appesantiti dalla… consistenza, ma alleggeriti da un tono ora fiabesco ora surreale, con passaggi commoventi ma anche qua e là divertenti. Una giovane signora dall’accento straniero si è complimentata con noi dicendo che quando un autore è in grado di emozionare chi legge, allora ha raggiunto il massimo, perché turbare, commuovere o emozionare non è cosa da tutti.

Altri eventi seguiranno, perché Bracciano non solo ci ha trattati bene ma ci ha invitati a tornare subito dopo le feste, per parlare ancora di questo libro e degli altri da me pubblicati, e per continuare a condividere il piacere dello scrivere con chi ama leggere.

Un doveroso e sentito ringraziamento alle ragazze dello staff della libreria Giunti, disponibilissime e gentili, e un arrivederci che di certo si concretizzerà molto presto.




Graphe.it

 

“La vita e i sogni sono fogli di uno stesso libro; leggerli in ordine è vivere, sfogliarli a caso è sognare” (A. Schopenhauer)



0 Comments



Non ci sono ancora commenti! Rompi tu il ghiaccio!


Di' la tua!


(richiesto)