Un articolo a caso


Macerie prime, di Zerocalcare

 
Zerocalcare, Macerie prime
Zerocalcare, Macerie prime
Zerocalcare, Macerie prime

 
Scheda del libro
 

Autore: Zerocalcare
 
Titolo: Macerie prime
 
Casa editrice: Bao publishing
 
Anno: 2017
 
ISBN: 9788865439760
 
Pagine: 192
 
Formato: cartaceo
 
Genere:
 
Il nostro voto
 
 
 
 
 
4.5/5


Voto degli utenti
Non ci sono ancora voti.

 

Aspetti positivi


È Zerocalcare, i suoi personaggi, i suoi disegni, la sua ironia, il suo modo di vedere e descrivere la vita, il cast più corale.

Aspetti negativi


Non ce la faccio ad aspettare maggio 2018!


In sintesi

Cosa ci rende umani? Zerocalcare ne scrive egregiamente nel libro «Macerie prime», un testo molto più corale rispetto alle sue opere precedenti.

0
pubblicatomercoledì, 15 novembre 2017 da

 
La nostra recensione
 
 
Zerocalcare, Macerie prime

Zerocalcare, Macerie prime

Finalmente è uscito il nuovo libro a fumetti di Zerocalcare. Il titolo è Macerie prime ed è edito da Bao Publishing. Come tipico di Zerocalcare, l’autore parte da esperienze personali per toccare tematiche di una profondità disarmante, il tutto col suo tipico stile ironico e i suoi personaggi diventati ormai iconici.

Di cosa parla «Macerie prime»

In questo caso la trama di Macerie prime ci parla delle cose che ci rendono umani. Sono quelle cose che, anche se messe a dura prova dalla vita, cerchiamo di proteggere a ogni costo.

A differenza dei precedenti lavori di Zerocalcare, Macerie prime ha una nota maggiormente corale, il cast si allarga notevolmente, per permettere un confronto più dettagliato fra queste persone e le realtà fragili che, anni prima, erano i sogni per il loro futuro.

Perché ci piacciono i libri di Zerocalcare

Se non avete mai letto Zerocalcare, male. Ha la capacità col suo modo quasi surreale di scrivere e disegnare di parlare di tematiche profonde e importanti, senza che quasi tu ti accorga di quanto ti stia facendo effettivamente riflettere. Certo, a una lettura superficiale magari ci si ferma alle battute, ma poi tempo mezzo secondo e capisci che sotto quella battutina c’era un interno mondo di pensieri e sensazioni. Un esempio? Non ho mai ringraziato pubblicamente Zerocalcare, ma lo faccio adesso: sono riuscita ad elaborare il lutto per la morte di una persona cara leggendo il suo Dimentica il mio nome. Leggendolo è stata quasi una catarsi, tutto ciò che non ero riuscita ad esprimere fino a quel momento era lì, vignetta dopo vignetta, battuta dopo battuta. Grazie Zerocalcare.

E Macerie prime non è da meno. Non so come, ma Zerocalcare riesce sempre a centrare il punto, i suoi libri arrivano sempre in un momento in cui anche tu ti stai ponendo le sue stesse domande (ma di solito senza un Armadillo di sostegno). Belli i disegni, le citazioni, i riferimenti… ma adesso come facciamo ad aspettare maggio 2018 per la fine? Eh sì, perché questa è solo la prima parte, la seconda arriverà il prossimo anno. Già sono in fase di attesa de Il trono di spade, non credo di poter sopravvivere aspettando anche la seconda parte di Macerie prime. Un libro promosso, da leggere, che fa riflettere e diverte allo stesso tempo.




Nymeria

 

Nerd inside, come scopo nella vita sto cercando di leggere tutta la letteratura fantasy possibile e immaginabile.. Beh, poi ci sono anche i manga, i videogiochi, i telefilm, i film… ce la farò?



0 Comments



Non ci sono ancora commenti! Rompi tu il ghiaccio!


Di' la tua!


(richiesto)