Un articolo a caso


On writing. Autobiografia di un mestiere, di Stephen King

 
Stephen King, On writing
Stephen King, On writing
Stephen King, On writing

 
Scheda del libro
 

Autore: Stephen King (traduzione di Giovanni Arduino)
 
Titolo: On writing. Autobiografia di un mestiere
 
Casa editrice: Frassinelli
 
Anno: 2015
 
ISBN: 9788888320861
 
Pagine: XXXI-283
 
Formato: cartaceo
 
Genere: , , , , ,
 
Il nostro voto
 
 
 
 
 
5/5


Voto degli utenti
Non ci sono ancora voti.

 

Aspetti positivi


Un’autobiografia che insegnandoci a scrivere svela tutti i retroscena dei romanzi più amati di King; lo stile ironico che è tipico dell’autore, una buona dose di umiltà nel raccontarsi, una grande sincerità nel “confidare” anni di debolezze o dipendenze. Avvincente e istruttivo.

Aspetti negativi


Onestamente non ne troviamo, dunque possiamo dire un’ovvietà: non è un libro per chi non ama il re del brivido né è interessato ai suoi consigli di scrittura.


In sintesi

On writing è un originale e avvincente manuale di scrittura scritto da Stephen King e ora di nuovo in libreria per i tipi di Frassinelli

0
pubblicatolunedì, 15 febbraio 2016 da

 
La nostra recensione
 
 

Stephen King, On writingOn Writing. Autobiografia di un mestiere, autore Stephen King: sono passati ben quindici anni dall’uscita di questo originale e avvincente manuale di scrittura ed ecco che il re del brivido delizia i suoi fan con il nuovo The Bazaar of bad dreams – Il bazar dei brutti sogni, una raccolta di brevi storie ricche di suspense – qualcuna in grado di tenervi svegli la notte – messa insieme per parlare ancora una volta di scrittura in modo inconsueto. Venti racconti, tra inediti e non, affiancati da “confidenze” dell’autore su come nascono, da cosa sono ispirati, a chi sono dedicati, e conditi da qualche utile consiglio che potrebbe aiutare (coloro che sono attratti dalla parola scritta) a raccontare al meglio incubi e deliri, per usare un altro titolo dello stesso autore. Sarà la Sperling & Kupfer a pubblicarne la versione italiana e la notizia di questo nuovo libro di Re Stephen non può che risvegliare l’interesse per il buon vecchio On writing, un testo che – in questo caso – non contiene veri e propri racconti ma che rappresenta ancora oggi una splendida biografia letteraria dell’autore il quale, ripercorrendo le tappe della sua carriera, condivide con i lettori i suoi esordi, comprese le innumerevoli volte in cui i suoi manoscritti sono stati bocciati. Tra l’altro On writing è tornato da poco in libreria, grazie a Frassinelli, in una nuova traduzione a cura di Giovanni Arduino e con un’introduzione di Loredana Lipperini.

È il romanzo della mia vita, non perché la mia vita sia un romanzo, ma perché la mia vita è scrivere.

Con On writing conosciamo a fondo la sua formazione, i suoi gusti in fatto di libri, la tenacia e la determinazione ma anche le debolezze e le cadute. E scopriamo che cosa c’è dietro i suoi libri più conosciuti o dietro alcuni dei brani in essi contenuti. Pagina dopo pagina, non solo lo scrittore si “confida” con il lettore, ma offre dei consigli mirati a migliorare la tecnica e ad acquisire la capacità di trasmettere qualcosa in chi si abbevera di ciò che mettiamo o metteremo nero su bianco.

Se volete fare gli scrittori, ci sono due esercizi fondamentali: leggere molto e scrivere molto. Non conosco stratagemmi per aggirare questa realtà, non conosco scorciatoie.

Un vero e proprio manuale che spinge a leggere tanto, a nutrire il nostro personale bagaglio di parole, che si sofferma sui dialoghi, sulle ambientazioni, sui personaggi, che non tralascia nulla e tutto affronta per esteso, regalandoci anche copie delle prime stesure di alcuni passaggi, con correzioni a penna e cambi di direzione dell’ultimo momento.

Vorrei chiarire subito un punto – ci dice l’autore –. Non esiste un Deposito delle Idee, non c’è una Centrale delle Storie, un’isola dei Best-Seller sepolti; le idee per un buon racconto spuntano a quel che sembra letteralmente dal nulla, ti piombano addosso di punto in bianco.

E conclude con

il tuo compito non è trovare queste idee ma riconoscerle quando si manifestano.

Un libro sempre affascinante, mai datato, assolutamente da leggere o da rileggere.




Susanna Trossero

 
Susanna Trossero è nata a Cagliari e vive a Roma. Ha fatto della scrittura la sua principale occupazione. Ha pubblicato poesie, raccolte di racconti, romanzi, e sta lavorando ad altri progetti. È un’appassionata di racconti brevi.








Potrebbe interessarti anche…

0 Comments



Non ci sono ancora commenti! Rompi tu il ghiaccio!


Di' la tua!


(richiesto)