Un articolo a caso


«Qualcuno ha lasciato la luna nel bagno accesa soltanto a metà» di Fabio Morpurgo

 
Fabio Morpurgo, Qualcuno ha lasciato la luna nel bagno accesa soltanto a metà
Fabio Morpurgo, Qualcuno ha lasciato la luna nel bagno accesa soltanto a metà
Fabio Morpurgo, Qualcuno ha lasciato la luna nel bagno accesa soltanto a metà

 
Scheda del libro
 

Autore: Fabio Morpurgo
 
Titolo: Qualcuno ha lasciato la luna nel bagno accesa soltanto a metà
 
Casa editrice: Transeuropa
 
Anno: 2017
 
ISBN: 9788898716692
 
Pagine: 250
 
Formato: cartaceo; eBook
 
Genere: ,
 
Il nostro voto
 
 
 
 
 
3.5/5


Voto degli utenti
Non ci sono ancora voti.

 

Aspetti positivi


La struttura particolare delle storie senza un finale vero, l'Australia, il senso di mistero.

Aspetti negativi


L'assenza di finali e spiegazioni potrebbe non essere gradito a chi ama una struttura più tradizionale (mentre per altri proprio questo fatto potrebbe essere un pregio).


In sintesi

«Qualcuno ha lasciato la luna nel bagno accesa soltanto a metà» è un’antologia di otto racconti scritti da Fabio Morpurgo.

0
pubblicatolunedì, 29 gennaio 2018 da

 
La nostra recensione
 
 
Fabio Morpurgo, Qualcuno ha lasciato la luna nel bagno accesa soltanto a metà

Fabio Morpurgo, Qualcuno ha lasciato la luna nel bagno accesa soltanto a metà

Volete leggere una raccolta di racconti diversa dal solito? Allora vi presentiamo Qualcuno ha lasciato la luna nel bagno accesa soltanto a metà di Fabio Morpurgo.

Qualcuno ha lasciato la luna nel bagno accesa soltanto a metà

Si tratta di otto racconti in bilico fra realtà e fantasia, ambientati insolitamente in Australia, in cui troviamo tematiche come i nuovi incontri e il passato opprimente che ritorna. Qui vedremo un’Australia che, soprattutto per i giovani, sembra rappresentare la promessa di una vita più felice, ma che in realtà è un mondo umano come tutti gli altri e che sembra quasi sfumare in un sogno. L’Australia diventa così il simbolo di un viaggio della speranza che, però, alla fine non risolve i problemi della vita, emblema di un cambiamento che vagheggiamo, ma che non riusciamo mai a raggiungere . Inoltre impareremo che la vita è una strada senza fine,che continuiamo a percorrere perché l’avventura vera la troviamo solo dentro di noi.

Tante le forme in cui queste tematiche si incarnano: un ragazzino che viaggia con i suoi genitori viene circuito da una donna che fugge da se stessa; una giovanissima vedova è letteralmente ossessionata da strane luci che vede di notte nel deserto; il proprietario di una vecchia ferramenta incontra una ragazza misteriosa che sostiene di essere una strega; un venditore e il suo compagno si trovano vittime di bizzarre coincidenze in una cittadina spersa nel nulla.

Tra alienazione e straniamento

La raccolta Qualcuno ha lasciato la luna nel bagno accesa soltanto a metà di Fabio Morpurgo è difficile da inquadrare come genere. Di sicuro la sua lettura vi lascerà un senso di alienazione e straniamento, complice anche il fatto che l’ambientazione è insolita (almeno per noi, considerando che si tratta di uno scrittore italiano). L’Australia si porta dietro tutta una serie di influssi anglosassoni, ma è proprio la sua struttura geografica a rendere bene l’idea di una delle tematiche principali dell’opera: quell’inseguire sempre qualcosa senza successo, in una sorta di percorso circolare che ci porta lontano e ci fa finire dove abbiamo iniziato, circolare come l’Australia stessa. Ed è uno dei personaggi dell’opera a dircelo in maniera chiara.

Il passato che influenza un presente che è somma di tutto ciò che ci è accaduto, il senso di inadeguatezza e l’incapacità di cambiare la nostra vita aleggiano un po’ in tutte le storie. Una particolarità di Morpurgo è che non dà una precisa conclusione alle storie, non aspettatevi spiegoni che vi indichino cosa stia veramente succedendo: non c’è nulla di tutto ciò. Morpurgo ci presenta i personaggi, crea atmosfere suggestive, misteriose e angoscianti, ci presenta le emozioni dei protagonisti così come sono e termina sempre il racconto prima di arrivare a un finale vero e proprio. Una lettura che vi farà riflettere, ma che vi lascerà anche una profonda inquietudine addosso, un disagio esistenziale difficile da scrollarsi di dosso.




Nymeria

 
Nerd inside, come scopo nella vita sto cercando di leggere tutta la letteratura fantasy possibile e immaginabile.. Beh, poi ci sono anche i manga, i videogiochi, i telefilm, i film... ce la farò?


0 Comments



Non ci sono ancora commenti! Rompi tu il ghiaccio!


Di' la tua!


(richiesto)