Un articolo a caso


Solo se c’è la Luna, di Silvana Grasso

 
Silvana Grasso, Solo se c'è la Luna
Silvana Grasso, Solo se c'è la Luna
Silvana Grasso, Solo se c'è la Luna

 
Scheda del libro
 

Autore: Silvana Grasso
 
Titolo: Solo se c'è la Luna
 
Casa editrice: Marsilio
 
Anno: 2017
 
ISBN: 9788831726221
 
Pagine: 222
 
Formato: cartaceo; eBook
 
Genere: ,
 
Il nostro voto
 
 
 
 
 
4.5/5


Voto degli utenti
Non ci sono ancora voti.

 

Aspetti positivi


La storia è costruita e raccontata in maniera perfetta.


In sintesi

«Solo se c’è la Luna» è un romanzo di Silvana Grasso. La luna è sia il corpo celeste che il nome del personaggio principale: Luna, appunto.

0
pubblicatogiovedì, 30 marzo 2017 da

 
La nostra recensione
 
 
Silvana Grasso, Solo se c'è la Luna

Silvana Grasso, Solo se c’è la Luna

Una scrittura densa e icastica quella di Silvana Grasso in Solo se c’è la Luna, in libreria per Marsilio. L’autrice intinge la sua penna nell’inchiostro fatto di colori di colori, sapori e odori della Sicilia dei primi anni Cinquanta, nel mito dell’America come Paese di Bengodi, nei contrasti e, soprattutto, nel mondo dei profumi. Quelli delle saponette, in particolare.

La Gerri Soap è una fabbrica di sapone che Gerri, il cui vero nome è Girolamo, emigrante siciliano in America poi tornato nella sua terra, ha aperto con successo. Un enorme successo, tanto che apre filiali in varie zone d’Italia. Certamente tutto è dovuto a quanto ha imparato in America, soprattutto l’arte della pubblicità per far decollare il «bisinès».

In Solo se c’è la Luna ci sono tanti personaggi che si muovono. Gerri, naturalmente, il deus ex machina di tutto (o quasi). Sua moglie Gelsomina, la ragazza più bella del paese, ma anche quella più diversa da lui. Luna, figlia di Gerri e Gelsomina, un vero e proprio caso di nomen omen, visto che la sua vita si svolge solo di notte. E poi Gioiella, la sorella «comprata», che rivestirà un ruolo fondamentale nella storia, come di grande importanza sarà Leo, maschio verace siculo, con la sua possanza fisica e le sue doti amatorie che lo rendono il più desiderato di tutti. E lui si concede.

Intorno, altre figure minori, ma molto ben definite: Ciccina, «Francesca all’anagrafe, che in America si sarebbe chiamata Frensis», sorella di Gerri che di fatto cresce la nipote Luna; Ferruccio, ex seminarista e ora religiosissimo insegnante a domicilio di Luna con sua madre, devotissima del Sacro Cuore che compie un miracolo proprio nel suo giardino e via dicendo.

E poi c’è lei, la fabbrica di saponette che dà lavoro a tutto il paese e oltre, con uno stuolo di persone che chiede favori a Gerri. La Gerri Soap che domina su tutto con le sue «essenze di lillà, borotalco, gelsomini» e che, ironicamente, ha come testimonial proprio Luna: se solo si conoscesse il suo particolare problema manderebbe all’aria tutto il «marketìnghi».

Infine, c’è la passione: quella di Gerri per gli affari, quella di Gelsomina per il legno e per il marmo, quella di Luna per la cultura, prima, e poi per la carne viva e vera che fa raggiungere le vette del piacere. «Com’era fatto un esemplare maschio, anatomicamente, lo sapeva, dai libri di scienza, dai nudi d’Arte. Ora era tempo di sperimentarlo nella carne viva dela vita, quella che sudava, ansimava, pulsava, puzzava magari». E ancora le passioni di Leo e, di contro, l’assenza di passione, si direbbe, di Gioiella.

Con un misto di italiano, siciliano e inglese americano, Silvana Grasso in Solo se c’è la Luna usa una lingua in perenne movimento per descrivere le vicende. Come in continuo movimento è la vita sotto il sole. O, meglio, la Luna.




Roberto Russo

 
Roberto Russo è nato a Roma e vive a Perugia. Dottore in letteratura cristiana antica greca e latina, è appassionato del profeta Elia. Segue due motti: «Nulla che sia umano mi è estraneo» (Terenzio) e «Ogni volta che sono stato tra gli uomini sono tornato meno uomo» (Tommaso da Kempis). In questa tensione si dilania la sua vita. Tra le altre cose, collabora con alcune testate online, è editore della Graphe.it, e tanto tempo fa ha pubblicato un racconto con Mondadori.








Potrebbe interessarti anche…

0 Comments



Non ci sono ancora commenti! Rompi tu il ghiaccio!


Di' la tua!


(richiesto)