Notifiche Facebook Messenger


 
 
Un articolo a caso


Tempi selvaggi, continuano le storie del commissario Yeruldelgger

 
Ian Manook, Tempi selvaggi. Yeruldegger
Ian Manook, Tempi selvaggi. Yeruldegger
Ian Manook, Tempi selvaggi. Yeruldegger

 
Scheda del libro
 

Autore: Ian Manook (traduzione di Maurizio Ferrara)
 
Titolo: Tempi selvaggi. Yeruldelgger
 
Casa editrice: Fazi
 
Anno: 2017
 
ISBN: 9788893251228
 
Pagine: 474
 
Formato: cartaceo; eBook
 
Genere: ,
 
Il nostro voto
 
 
 
 
 
3.5/5


Voto degli utenti
Non ci sono ancora voti.

 

Aspetti positivi


L'azione, i rapporti fra i personaggi, i nuovi personaggi che si amalgamano bene con i vecchi, la descrizione delle tradizioni della Mongolia.

Aspetti negativi


Qualche colpo di fortuna eccessivo.


In sintesi

Tornano le avventure del commissario Yeruldelgger: «Tempi selvaggi» è il secondo volume della trilogia di Ian Manook ambientata in Mongolia.

0
pubblicatogiovedì, 11 maggio 2017 da

 
La nostra recensione
 
 
Ian Manook, Tempi selvaggi. Yeruldelgger

Ian Manook, Tempi selvaggi. Yeruldelgger

Tempi selvaggi è il secondo capitolo delle indagini di Yeruldelgger ambientate in Mongolia. In questo secondo romanzo scritto da Ian Manook ed edito da Fazi, il commissario Yeruldelgger si trova a dover affrontare una serie di strani delitti e ritrovamenti, fra cui anche quello di un’amica conosciuta nel precedente romanzo Morte nella steppa e di cui viene accusato lui stesso. Il tutto mentre la neve continua a ricoprire la Mongolia col suo manto gelido e mortale. Yeruldelgger non ha scelta, dovrà tirare fuori il cacciatore che è in lui per districare questa matassa ingarbugliata che oltrepassa i confini della Mongolia per arrivare fino in Francia.

L’intreccio di «Tempi selvaggi»

Sempre a metà strada fra un romanzo giallo e un diario di viaggi, Tempi selvaggi, secondo capitolo dei misteri di Yeruldelgger, conferma le basi lanciate nel precedente romanzo. Indagini che si incastrano l’una nell’altra, antichi nemici e misteri mai risolti che tornano a fare capolino nel presente, ma soprattutto nuovi scorci di Mongolia, dei suoi paesaggi e delle sue tradizioni.

Conosceremo nuovi personaggi e i rapporti fra alcuni dei personaggi subiranno delle tensioni che li renderanno però ancora più forti. Anche se non si può parlare proprio di un lieto fine, diciamo che ci sono tutte le premesse per un prossimo capitolo dedicato a Yeruldelgger.

Scrittura scorrevole come il precedente, forse in questo romanzo ha maggior spazio l’azione anche perché la trama si complica con strati di inchieste che si intrecciano e sovrappongono l’uno all’altro. Ci sono ancora pagine poetiche dedicate alle tradizioni e ai paesaggi della Mongolia, ma l’azione incalza sempre. Anche quando c’è qualche colpo di fortuna che mette i nostri protagonisti sulla giusta strada. Strada talvolta impregnata di misticismo e sciamanesimo.

Un buon romanzo intermedio, di cui però aspettiamo trepidanti il prossimo: vogliamo sapere cosa ne sarà di Yeruldelgger e di tutti gli altri personaggi.

Ian Manook in Italia per presentare il suo libro

Dal 20 al 24 maggio Ian Manook sarà in Italia per presentare il giallo Tempi selvaggi. A seguire il calendario delle presentazioni. (Clicca sull’immagine per ingrandirla)

Calendario presentazioni 2017 di Tempi selvaggi




Nymeria

 
Nerd inside, come scopo nella vita sto cercando di leggere tutta la letteratura fantasy possibile e immaginabile.. Beh, poi ci sono anche i manga, i videogiochi, i telefilm, i film... ce la farò?








Potrebbe interessarti anche…

0 Comments



Non ci sono ancora commenti! Rompi tu il ghiaccio!


Di' la tua!


(richiesto)