Un articolo a caso


Epifania del Signore

 
Giotto (1266-1377), L’adorazione dei Magi – Epifania del Signore
Giotto (1266-1377), L’adorazione dei Magi – Epifania del Signore
Giotto (1266-1377), L’adorazione dei Magi – Epifania del Signore

 
La scheda del santo del giorno
 

Nome: Epifania del Signore
 
Data della ricorrenza: 6 gennaio
 
Grado della celebrazione: Solennità
 

Preghiera


O Dio, che in questo giorno, con la guida della stella, hai rivelato alle genti il tuo unico Figlio, conduci benigno anche noi, che già ti abbiamo conosciuto per la fede, a contemplare la grandezza della tua gloria.


In sintesi

6 gennaio: la chiesa celebra l’Epifania del Signore ovvero la manifestazione di Gesù ai Magi che gli portarono in dono oro, incenso e mirra.

0
pubblicatomercoledì, 6 gennaio 2016 da

 
Il santo del giorno
 
 
Giotto (1266-1377), L’adorazione dei Magi – Epifania del Signore

Giotto (1266-1377), L’adorazione dei Magi – Epifania del Signore

6 gennaio: la chiesa celebra la solennità dell’Epifania del Signore che ricorda la visita di alcuni Magi a Gesù, nato da poco, e i loro doni: oro, incenso e mirra. L’Epifania, che come abbiamo avuto modo di approfondire vuole dire manifestazione, è allo stesso tempo celebrazione di altri due eventi della vita di Gesù: il suo battesimo (che secondo la liturgia cattolica si celebra la prima domenica dopo l’Epifania stessa) e il miracolo delle nozze di Cana quando Gesù, cambiando l’acqua in vino, si manifestai ai suoi discepoli e inizia il suo ministero pubblico.

Questi aspetti sono ricordati anche nel Martirologio Romano che così parla della festa del 6 gennaio: «Solennità dell’Epifania del Signore, nella quale si venera la triplice manifestazione del grande Dio e Signore nostro Gesù Cristo: a Betlemme, Gesù bambino fu adorato dai magi; nel Giordano, battezzato da Giovanni, fu unto dallo Spirito Santo e chiamato Figlio da Dio Padre; a Cana di Galilea, alla festa di nozze, mutando l’acqua in vino nuovo, manifestò la sua gloria».

La tradizione popolare ha visto nel gesto dei doni che i Magi fanno a Gesù bambino un modo per celebrare i più piccoli e fare loro dei regali: da qui viene la tradizione della Befana, termine che è una corruzione lessicale di Epifania

Foto | Giotto [Public domain], via Wikimedia Commons




Agiografo

 


0 Comments



Non ci sono ancora commenti! Rompi tu il ghiaccio!


Di' la tua!


(richiesto)