Un articolo a caso


San Giovanni da Kety, sacerdote

 
Statua raffigurante san Giovanni da Kety
Statua raffigurante san Giovanni da Kety
Statua raffigurante san Giovanni da Kety

 
La scheda del santo del giorno
 

Nome: Giovanni da Kety (conosciuto anche come Giovanni Canzio)
 
Data della ricorrenza: 23 dicembre
 
Periodo: 1390-1473
 
Patronato: Polonia, Lituania
 
Grado della celebrazione: memoria facoltativa
 
Titolo:
 

Preghiera


Concedi a noi, Signore, di progredire nella sapienza dei santi, sull’esempio del tuo sacerdote san Giovanni, perché, esercitando assiduamente la carità verso i nostri fratelli, nella sera della vita siamo accolti tra le braccia della tua misericordia


In sintesi

Il santo del giorno del 23 dicembre è Giovanni da Kety, noto anche come Giovanni Canzio, patrono della Polonia e della Lituania

0
pubblicatomercoledì, 23 dicembre 2015 da

 
Il santo del giorno
 
 
Statua raffigurante san Giovanni da Kety

Statua raffigurante san Giovanni da Kety

23 dicembre: santo del giorno è Giovanni da Kety (Kęty è un “comune urbano-rurale polacco del distretto di Oświęcim, nel voivodato della Piccola Polonia”, come ricorda Wikipedia), così chiamato perché nativo di Kety, in Polonia. È anche conosciuto con il nome latinizzato di Giovanni Canzio.

Giovanni da Kety nacque nel 1390 per poi morire a Cracovia nella notte di Natale 1473. Sacerdote e teologo, fu maestro e modello di intere generazioni di sacerdoti. Fu parroco a Olkusz. Il suo spirito di preghiera e di penitenza, la sua inesauribile carità verso tutti, specialmente verso i poveri, gli danno un posto di rilievo nel gran secolo dei santi della Polonia.

Di lui il Martirologio Romano scrive: «San Giovanni da Kety, sacerdote, che, ordinato sacerdote, insegnò per molti anni nell’Università di Cracovia. Ricevuto poi l’incarico della cura pastorale della parrocchia di Olkusz, aggiunse alle sue virtù la testimonianza di una fede retta e fu per i suoi collaboratori e i discepoli un modello di pietà e carità verso il prossimo. Nel giorno seguente a questo, a Cracovia in Polonia, passò ai celesti gaudi».

Foto | WikiCommons




Agiografo

 


0 Comments



Non ci sono ancora commenti! Rompi tu il ghiaccio!


Di' la tua!


(richiesto)