Posts Tagged ‘Alda Merini’
 
 
 
Poesia e dintorni
 
Lenta la morte: una poesia di Alda Merini per Pasqua
Lenta la morte: una poesia di Alda Merini per Pasqua
Lenta la morte: una poesia di Alda Merini per Pasqua

Lenta la morte: una poesia di Alda Merini per Pasqua

«Lenta la morte» è la poesia conclusiva della raccolta poetica «Cantico dei Vangeli» di Alda Merini. È la poesia perfetta per la Pasqua.
 
Google doodle
 
Il doodle di Google per l'85° anniversario della nascita di Alda Merini
Il doodle di Google per l'85° anniversario della nascita di Alda Merini
Il doodle di Google per l'85° anniversario della nascita di Alda Merini

85° anniversario della nascita di Alda Merini

Google dedica un suo doodle ad Alda Merini, la poetessa dei Navigli, in occasione del suo 85° anniversario della nascita (21 marzo 1931)
 
Frasi belle
 
Poesie di Natale di autori famosi
Poesie di Natale di autori famosi
Poesie di Natale di autori famosi

Cinque poesie di Natale di autori famosi italiani

Alla scoperta di alcune poesie di Natale di autori famosi, tra cui quelle di Umberto Saba, Diego Valeri, Gianni Rodari e Alda Merini.

 
Frasi belle
 
Frasi di Natale di autori famosi
Frasi di Natale di autori famosi
Frasi di Natale di autori famosi

Frasi di Natale di autori famosi

La frasi di Natale di autori famosi – tra cui Alda Merini, Charles Dickens, Gianni Rodari – sono un ottimo spunto per scrivere i biglietti di auguri.
 
Poesia e dintorni
 
Alda Merini
Alda Merini
Alda Merini

Alda Merini, poesie per ricordarla

Sei poesie di Alda Merini, la poetessa dei Navigli, per ricordare l'artista che tanto ha dato con i suoi scritti e la sua poetica alla cultura italiana.

 
 
Cibo e libri
 
L'altra verità di Alda Merini e la minestra di tenerumi
L'altra verità di Alda Merini e la minestra di tenerumi
L'altra verità di Alda Merini e la minestra di tenerumi

L’altra verità di Alda Merini e la minestra di tenerumi

L'altra verità è il diario a cui Alda Merini affida i ricordi del suo ricovero in manicomio. Lo abbiniamo a un comfort food: la minestra di tenerumi.
 
Poesia e dintorni
 
Ricordando Alda Merini nell'anniversario della morte
Ricordando Alda Merini nell'anniversario della morte
Ricordando Alda Merini nell'anniversario della morte

Ricordando Alda Merini nell’anniversario della morte

Il 1 novembre 2009 moriva a Milano Alda Merini, tra le più importanti poetesse italiane contemporanee. La ricordiamo con tre sue poesie.
 
Mondolibri
 
Festivaletteratura 2013: abbiamo tolto le tende e la nostalgia già ci accompagna con Alda Merini
Festivaletteratura 2013: abbiamo tolto le tende e la nostalgia già ci accompagna con Alda Merini
Festivaletteratura 2013: abbiamo tolto le tende e la nostalgia già ci accompagna con Alda Merini

Festivaletteratura 2013: abbiamo tolto le tende e la nostalgia già ci accompagna con Alda Merini

Imprevedibili, le ultime parole di questo Festival sono state quelle di Alda Merini: “piccoli frammenti di essere giacciono / inermi nelle mani della vita…”

 
La pagina 69 dei libri
 
Alda Merini, L'altra verità. Diario di una diversa
Alda Merini, L'altra verità. Diario di una diversa
Alda Merini, L'altra verità. Diario di una diversa

L’altra verità. Diario di una diversa, di Alda Merini

La pagina 69 del diario dal manicomio di Alda Merini: «L'altra verità. Diario di una diversa». La prefazione del libro è di Giorgio Manganelli.
 
Poesia e dintorni
 
Ricordando Alda Merini nell'anniversario della morte
Ricordando Alda Merini nell'anniversario della morte
Ricordando Alda Merini nell'anniversario della morte

Alda Merini, due poesie per ricordarla nell’anniversario della morte

Due poesie di Alda Merini, la poetessa dei Navigli, nell'anniversario della sua morte avvenuta il 1 novembre 2009 a Milano, città in cui era nata.
 
Poesia e dintorni
 
Rimuovo le antiche muraglie: una poesia di Alda Merini
Rimuovo le antiche muraglie: una poesia di Alda Merini
Rimuovo le antiche muraglie: una poesia di Alda Merini

Rimuovo le antiche muraglie: una poesia di Alda Merini

Una poesia di Alda Merini: Rimuovo le antiche muraglie per trovare le praterie del sogno e incontrare te, pane incontaminato che prendo con le labbra.