Notifiche Facebook Messenger


 
 
Un articolo a caso


Calendar Girl di Audrey Carlan e il tè nero con cioccolato e peperoncino

 

 
Il libro e il te
 

Titolo libro: Calendar Girl
 
Autore: Audrey Carlan (Gennaio, Febbraio e Marzo: traduzione di Teresa Albanese, Eloisa Banfi e Bianca Noris; Aprile, Maggio, Giugno: traduzione di Eloisa Banfi e Bianca Noris)
 
Tè (o infuso): Tè nero con cioccolato e peperoncino
 
Genere:
 
Voto libro
 
 
 
 
 


 
Voto tè
 
 
 
 
 


 
Punteggio totale
 
 
 
 
 
3.5/5


Voto degli utenti
Non ci sono ancora voti.

 

Aspetti positivi


Lettura leggera, che almeno non parte dalle solite premesse. Tè profumato e corroborante. Goloso.

Aspetti negativi


A prescindere dalle premesse, svolgimento e conclusione non si discostano dai romanzi dello stesso genere. Come la qualità. Come per il romanzo, anche il te, se troppo, potrebbe stancare.


In sintesi

«Calendar girl» di Audrey Carlan è il fenomeno editoriale erotico di questa estate. Noi lo abbiniamo al tè nero con cioccolato e peperoncino.

0
pubblicatosabato, 16 luglio 2016 da

 
Il nostro abbinamento
 
 
Audrey Carlan, Calendar Girl

Audrey Carlan, Calendar Girl

Non c’è pace per noialtre da quando la James ha sdoganato le manette. In realtà, secondo me, ha sdoganato non il sesso estremo, ma la possibilità di leggere robe sconce in pubblico. Da allora, da quelle prime inutili, tristi, passionali letture, ne è passata di acqua sotto i ponti e di lubrificante tra i vari amanti. Da allora, nelle librerie è tutto un proliferare di passioni selvagge, di donne spregiudicate (che però poverine, c’è sempre un motivo e anche loro, i cattivelli, hanno sofferto).

A mietere successi in questa afosa estate è Calendar Girl di Audrey Carlan. La Mondadori, che ne sta traducendo i vari capitoli, ha persino realizzato un sito apposito, su cui potete sentire la voce della protagonista, seguire il suo percorso e persino giocare con la sua storia.

La storia, appunto: un uomo diverso per ogni mese; centomila dollari assicurati per ogni prestazione; un padre di cui prendersi cura. La protagonista, Mia, accetta di diventare la finta fidanzata di uomini in vista, che devono tenere alla larga cacciatrici di dote o pettegolezzi sulla propria omosessualità.

Ogni volta, potremmo dire, Mia si innamora, pur essendo convinta, lo dichiara subito, che l’amore non esiste. Da ogni uomo impara qualcosa di più sulla vita e su se stessa. Ai lettori regala descrizioni piccanti e struggenti della sua vita. Dovrei dire alle lettrici. Che la seguiranno per scoprire se nel gran finale aprirà il suo cuore a qualcuno, salverà il padre, riunirà la famiglia o capitolerà (ma quando mai).

Quale tè abbinare a Calendar Girl?

Ora, per una storia hot sarebbero consigliabili, con queste temperature che ci stendono anche quando stiamo ferme, tisane rinfrescanti, come ad esempio una bella infusione fredda di buccia di limone. Però, diciamocelo, anche Calendar Girl promette più di quello che da e, alla fine, si resta con l’amaro in bocca. Anche perché saper rendere davvero speziato un racconto è un’arte sopraffina che pochi possiedono.

Mettiamola dunque così: se il tasso di eros proposto dalla Carlan vi soddisfa, preparatevi una infusione con buccia di limone non trattata e acqua oligominerale. Mi raccomando che sia fresca, mai ghiacciata (fa male e non si sente il sapore).

Se siete a caccia di qualcosa di più forte, in attesa di trovarlo nel prossimo libro o di scriverlo voi stesse, perché mentre leggete non sorseggiate un più particolare tè nero con cioccolato e peperoncino? Lo trovate già pronto in commercio. Il tè nero lavora sul gusto, mentre cioccolato e peperoncino danno una sferzata al vostro metabolismo e anche al vostro umore. Ovviamente sono considerati alimenti afrodisiaci.

Ne bastano due o tre grammi da lasciare in fusione per un massimo di tre minuti in acqua che non superi i 90 gradi. Può essere bevuto caldo o freddo. Per l’estate vi consiglio un’infusione leggera, in maggiori quantità di acqua, che vi consenta di assaporarla più volte o in quantità maggiori senza stancarvene.

So cosa vi state chiedendo: ma non si può fare con il tè verde? Magari togliendo il cioccolato? Certo, in questo caso potete anche autoconvincervi che vi farà dimagrire. Attente a non esagerare col peperoncino però e se lo preparate in casa, non superate la punta di un cucchiaino per un litro e mezzo/due di acqua.

Foto | dal sito italiano del romanzo








Potrebbe interessarti anche…

Giulia Greco

 
Giulia Greco scrive da sempre, ma pubblica da poco. Passa il tempo libero leggendo, curiosando nei musei, passeggiando, seguendo le serie tv. Non dice molto di sé, ma si è lasciata convincere ad aprire un blog e a trovarsi un posticino nei social. Collabora felicemente con Lazy Book e Graphe.it.


0 Comments



Non ci sono ancora commenti! Rompi tu il ghiaccio!


Di' la tua!


(richiesto)