0
Posted domenica, 3 Agosto 2008 by Silvana Sonno in Poesia e dintorni
 
 

Nella fratta un frullo d’ala, poesia estiva di Silvana Sonno


Nella fratta un frullo d’ala, poesia estiva di Silvana Sonno

Nella fratta un frullo d’ala, poesia estiva di Silvana Sonno

L’estate è fatta di rumori e suoni del tutto particolari: basti pensare al frinire della cicala. Ma non solo questo suono, emblematico della bella stagione: uccelli cantano, ali volano, erba che si muove… A tutti questi suoni è dedicata la poesia Nella fratta un frullo d’ala, un componimento estivo di Silvana Sonno, che gioca molto sulle onomatopee.

Nella fratta un frullo d’ala

frinisce la cicala
fra fischi di fringuelli
e frammestìo di merli

verso la pozza
e un gracidar sommesso
nell’erba striscia
una silente biscia
sopra i frutti dell’albero del melo
vola una mosca
e ronza il suo pensiero.

Un fruscìo nel sarmento

e un fremito di vento
frange la frasca
e fra le fronde effonde
fresco frastuono d’onomatopee.

Foto | Pixabay




Silvana Sonno