0
Posted sabato, 1 agosto 2009 by Graphe.it in Poesia e dintorni
 
 

Insieme


Soffitta

Siamo qui distesi
sorridenti ma distanti
a volte frustrati e rassegnati
alla naturale alternanza
del giorno e della notte
in questo rifugio senza tempo
lontano dalla vita meccanica

Un desiderio di abbandono
alla corrente dei nostri cuori
ci ha portato qui
tra la polvere di questa soffitta
e il ricordo del giallo intorno

Quando tutto passa
qualcosa resta sempre
anche fra noi
che ci troviamo in un istante
per dar forza al coraggio di un’idea
e abbiamo trovato una ragione
per riempire questo silenzio

Travolti dall’imbarazzo e il turbamento
con i nostri corpi riversi sul tappeto
esibiamo il nostro sesso
qualcosa ci sta cambiando dentro
ma quale incolmabile distanza ci separa?

Resteremo per sempre qui
prendi la mia mano
insieme proveremo l’emozione di un gioco
e scalderemo l’inverno
di questo tempo improvviso
forse è solo un sorriso che ti manca
per sentirti addosso un po’ di me

E sulla pelle quel brivido in più
dei chiari mattini che nascono sinceri
come un fiore in un giorno di maggio
in un giardino fiorito di magiche storie
storie d’amore che non fanno una rima

Alessandro Spissu




Graphe.it

 
“La vita e i sogni sono fogli di uno stesso libro; leggerli in ordine è vivere, sfogliarli a caso è sognare” (A. Schopenhauer)