1
Posted lunedì, 21 Marzo 2011 by Graphe.it in Poesia e dintorni
 
 

Poesie primaverili per celebrare la stagione degli amori

Poesie primaverili

Poesie primaverili: una di Saffo e una di Cesare Pavese

Arriva la primavera e la natura rinasce. E anche noi con essa. Le poesie primaverili spesso mettono in relazione questi due aspetti, soffermandosi sulla vita che torna rigogliosa e dirompente dopo il grigiore autunnale e invernale.

Splendide le parola della poetessa Saffo (VII-VI secolo a.C.)

Stormiscono le fronde e ne discende
un molle sonno
e di fiori di loto come a festa
fiorito è il prato,
esalano gli aneti
sapore di miele

Cesare Pavese (1908-1950) parla della primavera personificando le strade e i fiori:

Sarà un volto chiaro.
S’apriranno le strade
sui colli di pini
e di pietra….
I fiori spruzzati
di colore alle fontane
occhieggeranno come
donne divertite:
le scale le terrazze le rondini
canteranno nel sole.

Foto | Pixabay




Graphe.it

 
“La vita e i sogni sono fogli di uno stesso libro; leggerli in ordine è vivere, sfogliarli a caso è sognare” (A. Schopenhauer)