0
Posted 28 Luglio 2011 by Graphe.it in Poesia e dintorni
 
 

Due poesie per il mese di luglio

Due poesie per il mese di luglio

Due poesie per il mese di luglio

Tra i mesi estivi luglio è quello più estivo: giugno risente ancora della primavera e agosto si affaccia sull’autunno (anzi, come si dice in alcune zone d’Italia: «Agosto è il principio dell’inverno»). E allora vi proponiamo due poesie per il mese di luglio, in modo da poter vivere con poesia questo settimo mese dell’anno.

La prima poesia è di Giuseppe Ungaretti e ha per titolo «Di luglio»:

Quando su ci si butta lei,
Si fa d’un triste colore di rosa
Il bel fogliame.

Strugge forre, beve fiumi,
Macina scogli, splende,
È furia che s’ostina, è l’implacabile,
Sparge spazio, acceca mete,
È l’estate e nei secoli
Con i suoi occhi calcinanti
Va della terra spogliando lo scheletro.

La seconda poesia è di Riccardo Bacchelli ed è tratta da «Il diavolo a Pontelungo»:

Il Reno si stacca dai monti con incantevoli
Indugi, e prende spazio in pianura.
In fiore gli oscillanti canapai ubbriacavano.
Dai fieni mézzi che dan la febbre, da ondate
Di frumenti pesanti, chi passa lungo le siepi
Ne vede uscire i campanili rossi e i pioppi
Senz’ombra, annegati nella canicola, che non si sa
A che vento mai trovino il modo di tremare
In queste calme di luglio.

Foto | KevinLallier




Graphe.it

 
“La vita e i sogni sono fogli di uno stesso libro; leggerli in ordine è vivere, sfogliarli a caso è sognare” (A. Schopenhauer)