0
Posted venerdì, 3 Agosto 2012 by Roberto Russo in Mondolibri
 
 

Libri da leggere in estate

Letture estate 2013: sotto l’ombrellone vince il rosa

Libri consigliati per l’estate: sembra essere questo il dovere di ogni blog letterario, rivista, sito, giornale, televisione. E noi vogliamo essere da meno? Certo che no! Però vi suggeriamo i libri per l’estate 2012 alla nostra maniera, prendendo spunto, cioè, da qualche grande autore. In particolare da José Saramago che, in uno dei suoi Quaderni, scrive:

Con i primi calori, si sa già, fatale come il destino, giornali e riviste, e ogni tanto anche qualche rete televisiva di gusti eccentrici, vengono a chiedere all’autore di queste righe che libri consiglierebbe da leggere per l’estate. Ho sempre evitato di rispondere, perché considero la lettura un’attività sufficientemente importante da dovercisi dedicare nel corso dell’intero anno, questo in corso e tutti quelli avvenire. Un giorno, di fronte all’insistenza di un giornalista ostinato che non mi lasciava fuggire, ho deciso di risolvere la questione una volta per tutte, definendo quella che allora ho chiamato “famiglia dello spirito”.

Ecco, dunque, i nostri suggerimenti per i libri da leggere in estate:

definite la vostra “famiglia dello spirito” letteraria a cui vi sentite più legati.

E, aggiungiamo, non fidatevi degli elenchi che trovate in giro, soprattutto quelli che titolano con I cinque libri da leggere in questa estate o Le migliori letture sotto l’ombrellone. Magari saranno le migliori letture per chi ha scritto l’articolo o forse si tratta di testi scritti per motivi di marketing (sono cattivo?).

Definite la vostra famiglia dello spirito letteraria. I titoli, poi, li troverete senza problemi.

Foto | © Massimo Cattaneo – Fotolia.com




Roberto Russo

 
Roberto Russo è nato a Roma e vive a Perugia. Dottore in letteratura cristiana antica greca e latina, è appassionato del profeta Elia. Segue due motti: «Nulla che sia umano mi è estraneo» (Terenzio) e «Ogni volta che sono stato tra gli uomini sono tornato meno uomo» (Tommaso da Kempis). In questa tensione si dilania la sua vita. Tra le altre cose, collabora con alcune testate online, è editore della Graphe.it, e tanto tempo fa ha pubblicato un racconto con Mondadori.