0
Posted lunedì, 13 Agosto 2012 by Graphe.it in Mondolibri
 
 

Diverso sarà lei, di Willy Vaira


[Tutto questo accadeva anche perché viveva con noi uno] faceva l’artista e a volte si vestiva anche da donna, rendendosi pure troppo appariscente.

Lui era geloso di me e della mia bellezza e non perdeva occasione per dileggiarmi.

Io però, ad ogni sua battuta spregiativa, partivo all’attacco, soprattutto perché mi sentivo ed ero completamente diverso da lui.

Mio padre aveva anche un cugino, che viveva a Ferrara, regolarmente sposato ma notoriamente “diverso”, come si diceva allora, e che era la pecora nera della famiglia.

Quindi i miei genitori che conoscevano quel tipo di realtà omosessuale non accettavano che anch’io fossi così.

Solo in un secondo tempo, dopo aver conosciuto Giovanni, e vedendo che continuavo ad essere il ragazzo di sempre senza tanti grilli per la testa, anche se facevo tardi la sera o frequentavo il mondo della moda, le cose in famiglia si acquietarono.

Il periodo delle vacanze era sicuramente quello più felice per noi due, non solo perché stavamo sempre insieme, ma anche perché eravamo invitati a grandi feste, o facevamo viaggi importanti.

A volte accompagnavo Giovanni alle sfilate in giro per l’Europa, soprattutto Parigi: erano giorni per me bellissimi, luccicanti e fantasmagorici.»

Oggi sia Giovanni che Francesco ritengono che essere omosessuali non li abbia svantaggiati particolarmente, anzi hanno affrontato e risolto insieme tutti i problemi che si sono presentati ed hanno vissuto una vita serena. All’inizio il sesso ha avuto un ruolo fondamentale per la loro storia, poi il rapporto di coppia si è trasformato e sono subentrate altre priorità.

Dice Giovanni: «Sicuramente l’affetto diventa più importante; per me ora è un’altra grande forma d’amore.»

***

Il libro (dal sito della casa editrice): Quindici storie di coppie unite da una vita. Tredici omosessuali, due etero. Coppie normali, consuete: l’affetto, la gelosia, le piccole incomprensioni, la passione.

Persone di varia estrazione sociale e provenienza geografica si raccontano: l’architetto e il pastore, il musicista e la vivaista, lo stilista e l’operaio, dalla grande città al paesino sperduto tra i monti o nel profondo Sud.

Sono gli eroi della contemporaneità: hanno sofferto e ancora subiscono vessazioni e prepotenze generate da un potere incolto, volgare, conformista e interessato, e hanno trovato in sé la capacità di affermare con orgoglio la propria singolarità.

Diverso sarà lei racconta con franchezza anche dell’omosessualità, ne mette in crisi alcuni luoghi comuni e ne afferma la piena naturalità, lasciando intravedere, ad una società malata del deterioramento dei diritti elementari sui quali si basa la convivenza civile, una delle possibili vie per le quali passa il progresso delle relazioni umane.

Willy Vaira
Diverso sarà lei. Storie di coppie gay e non
Manni editore, 2011
ISBN 978-88-6266-342-7
pp. 137, euro 13




Graphe.it

 
“La vita e i sogni sono fogli di uno stesso libro; leggerli in ordine è vivere, sfogliarli a caso è sognare” (A. Schopenhauer)