0
Posted venerdì, 17 Agosto 2012 by Graphe.it in Mondolibri
 
 

D-Doomsday, a cura di Alexia Bianchini e Claudio Cordella


[Ci metto un po’, ma alla fine riesco ad accenderla e un fioco bagliore illumina la] camera. È spoglia, in decadimento, come me del resto. Sposto l’unica sedia intorno al tavolo e mi siedo, poi prendo il diario. In realtà definirlo tale è un’esagerazione, è un semplice quaderno a righe ma non importa, servirà ugualmente allo scopo.

Le pagine bianche mi fissano, incoraggiandomi a cominciare. Prendo la penna e comincio a scrivere. Le parole fremono, si accavallano sul foglio. Scrivo talmente veloce che sembra scaturiscano da sole dalla biro. La mia calligrafia è chiara, minuta e le pagine volano. Mi fermo a un certo punto, la candela è ridotta a un mozzicone e non si vede quasi più nulla ormai. Devo sostituirla. Mi alzo e ne prendo un’altra, avvicinandola al moccolo ancora acceso. Quando lo stoppino prende fuoco la fisso al piattino con la cera e mi risiedo, poi prendo in mano il quaderno e rileggo.

New York 23-12-2054

Mi chiamo Cassandra Parker e sono nata a New York nel lontano 1972.

La prima volta che il dono mi sconvolse la vita avevo solo cinque anni. A quel tempo non immaginavo che il mio nome si sarebbe rivelato una condanna. Come l’antica profetessa greca, nessuno avrebbe mai creduto alle mie parole.

***

Il libro (dal sito della casa editrice): La Fine dunque, come paura ancestrale. L’uomo ne è vittima inconsapevole fin dalla notte dei tempi. Lo stato di vertigine che ci coglie improvvisi nel pensare alla distruzione del nostro pianeta, o al drastico cambiamento di una società dispensatrice di comfort, è peggiore di quel senso di vuoto che proviamo quando pensiamo alla nostra morte. Mettiamo al mondo figli e lasciamo segni del nostro passaggio per creare continuità, ma cosa accadrebbe se un giorno finisse il mondo? In virtù del fatto che questa antologia è nata aspettando il giorno fatidico in cui i Maya hanno decretato la Fine del Mondo, abbiamo creato il connubio fra il termine D-day, che identifica il giorno dell’attacco, e Doomsday, letteralmente “giorno del giudizio”, dando vita all’acronimo D-Doomsday

D-Doomsday
Antologia curata da Alexia Bianchini e Claudio Cordella
Ciesse edizioni, 2012
ISBN 978-88-6660-048-0
pp. 288, euro 16,00
Per volontà degli Autori e dell’Editore, l’intero ricavato dei diritti d’autore verrà devoluto alla Biblioteca Italiana per i ciechi Regina Margherita onlus

La pagina 69 di D-Doomsday è presa dall’eBook in versione pdf.




Graphe.it

 
“La vita e i sogni sono fogli di uno stesso libro; leggerli in ordine è vivere, sfogliarli a caso è sognare” (A. Schopenhauer)