0
Posted sabato, 1 Settembre 2012 by Mariantonietta Barbara in Mondolibri
 
 

Campiello Giovani: libri e un viaggio in Europa


Giunge al XVII anno il Campiello riservato ai giovani tra i quindici e i ventidue anni e che premia il miglior racconto in tema libero. Ai primi cinque classificati va una fornitura di libri, mentre per il vincitore assoluto è in palio un viaggio in Europa. A contenderselo, nell’edizione 2012, Alessandra Bellina, Giulia Di Francisca, Sebastiano Cristaldi, Silvia De Grandis, Martina Evangelista.

Che un premio conosciuto tenga conto dei giovani mi sembra sempre un’ottima cosa, soprattutto quando, come sta avvenendo con il Campiello, il respiro del concorso guarda oltre i confini italiani e si sposta in Europa.

Tuttavia, in un paese come il nostro, in cui i giovani scrittori e gli esordienti hanno solitamente più di trent’anni, forse è arrivato il momento di fare di più. Di creare laboratori e corsi di formazione permanente per gli appassionati della lettura e della scrittura.

Coltivare talenti è fondamentale in un panorama culturale e letterario che si sta sempre più legando a standard dettati dalle case editrici o dalla quantità delle copie vendute.

Perciò largo alle giovani promesse, certo, ma che non restino tali molto a lungo e, soprattutto, che non sfornino best sellers che li marchierebbero a vita come autori “redditizi”.




Mariantonietta Barbara

 
Autrice per il web, scrittrice, editor. Ha collaborato con diverse testate nazionali di nanopublishing. Si è occupata di blogging e web strategy per piccole aziende. Leggere, scrivere e perdersi nelle serie tv sono le sue grandi passioni.