0
Posted 3 Settembre 2012 by Anna Fogarolo in Mondolibri
 
 

Festivaletteratura di Mantova, dal 5 al 9 settembre 2012


Il Festivaletteratura di Mantova, dal 5 al 9 settembre 2012, si conferma anche quest’anno uno degli eventi culturali nazionali più attesi e amati; personalmente sono una tenace sostenitrice dell’entusiasmo che da sedici anni lo accompagna. Oltre all’altissimo livello di ogni evento presentato – dagli incontri con gli autori, ai concerti fino agli eventi organizzati per i più piccoli – è innegabile il fascino della cornice di Mantova che concede i suoi scorci a tutti gli amanti della letteratura. Credo che riuscire a esserci sia un dovere ma soprattutto un piacere per chi ama la letteratura in tutte le sue sfumature.

Il Festivaletteratura si è imposto fin dalla sua prima edizione nel 1997 cercando di instaurare un rapporto diretto tra scrittori e pubblico, non più diviso da insormontabili differenze, ma accolto come principale opinionista del panorama mondiale. Quest’anno i cinque giorni dedicati al mondo della letteratura si concentrano sui temi di attualità più discussi, come la crisi economica, atteso l’intervento di Paul Wilmott che cercherà di mostrate i limiti dei presupposti matematici su cui si basa l’economia ufficiale, mentre i difficili temi dell’educazione e della trasmissione del sapere verranno affrontati da Zygmunt Bauman, a colloquio con Riccardo Mazzeo, autori di Conversazioni sull’Educazione (edizioni Erickson), e da Edgar Morin.

Non mancheranno i narratori italiani dagli affermati Claudio Magris e Raffaele La Capria fino ai più noti al grande pubblico come Niccolò Ammaniti, Fulvio Ervas, Melania Mazzucco, Michela Murgia.

Per dovere devo segnalare un evento promettente: È ancora possibile la poesia?, un incontro per riflettere sullo spazio che la poesia può ancora avere nella letteratura, nell’espressione e nella comunicazione contemporanee, con Maria Luisa Altieri Biagi e Pietro Beltrami, coordinati da Daniele Piccini. Inoltre i poeti italiani ospiti a Festivaletteratura 2012 sono Cristina Alziati, Pierluigi Cappello, Anna Maria Farabbi, Giulia Perroni e Antonio Prete.

Molto attesa, infine, la festa sull’Orlando Furioso che si terrà tra Palazzo Te e l’ex Sagrestia della Ss Trinità annessa all’Archivio di Stato.

Il pubblico sarà invitato a perdersi nelle sale di Palazzo Te come tra le stanze del poema e, attraverso le varie storie che incontrerà, a lasciarsi trasportare dagli infiniti rimandi della narrazione. Nello spazio presso l’Archivio di Stato sarà allestita, per i cinque giorni della manifestazione, una stanza multimediale che permetterà al pubblico di guardare e ascoltare documenti d’epoca, immagini di affreschi, programmi radiofonici, spettacoli teatrali e film televisivi ispirati all’Orlando Furioso.

Il programma completo lo potete trovare sul sito del Festivaletteratura.




Anna Fogarolo

 
Fotogiornalista per le maggiori testate italiane come Corriere della Sera, Il Sole 24 Ore, Gente, Oggi, Focus... Dal 2009 sposta la sua attenzione sulle nuove tecnologie iniziando la carriera di Web content e blogger per alcuni noti portali e Network, successivamente si specializza come Social Media Manager. Attualmente: consulenza di Ufficio Stampa, Content & Community Manager, Web Relation e Digital PR per le Edizioni Centro Studi Erikson.