0
Posted lunedì, 24 settembre 2012 by Susanna Trossero in Mondolibri
 
 

È vero che il prezzo di copertina dice qualcosa sulla qualità del libro?

È vero che il prezzo di copertina dice qualcosa sulla qualità del libro?
È vero che il prezzo di copertina dice qualcosa sulla qualità del libro?

A pochi giorni dalla Giornata internazionale della Bibliodiversità, ho letto il punto di vista di Gianluca Foglia, direttore editoriale di Feltrinelli, il quale sostiene che il valore di un libro viene sminuito da un prezzo di copertina troppo basso, ovvero, per citare le sue parole, un libro non ha futuro se i lettori smetteranno di percepirlo come un oggetto di valore, e i lettori smetteranno di percepire questo valore se noi rinunceremo a comunicarglielo. Altri suppongono che la piccola e media editoria non possa permettersi di ridurre il prezzo all’osso, pena cadute rovinose con ovvie difficoltà di ripresa rispetto ai “grandi” editori.

Se posso dire la mia da lettrice, trovo assurdo che qualcuno possa giudicare il valore di un libro o di uno scrittore dal prezzo di copertina: ho acquistato libri di Moravia a sei euro e cinquanta e anche a nove euro; e un bellissimo libro di quasi settecento pagine sulla vita di Benvenuto Cellini l’ho pagato dieci euro; nel mentre veniva venduto il capolavoro Lezioni intime edito da Cairo, autrice Valeria Marini, a diciassette euro; certo capisco che l’inserto chiuso riservato agli adulti e in esso contenuto, sulle misure maschili dei suoi partner, ne aumentava il valore ed era bene che i lettori lo percepissero, ma… Io credo che non servano altri esempi per ciò che intendo dire, e non me ne voglia la signora Valeria Marini o l’editore citato, niente di personale naturalmente.

Il prezzo di copertina

Non voglio neppure banalizzare il discorso riducendo tutto alla crisi che incombe e che mette in ginocchio lettori – scrittori – editori. Ma sebbene io comprenda che un libro costi non poco alla casa editrice, piccola o grande che sia, dunque possa variare di molto il suo aspetto esteriore in base alla disponibilità economica dell’editore, io non accetto di acquistare un libro spendendo venti euro e aspetto la versione economica, se ci sarà, perché trovo che un libro sia davvero un bene prezioso, un toccasana per l’anima, un arricchimento per la mente, pertanto deve assolutamente essere alla portata di tutti. Ne voglio leggere tanti e tanti vorrei che tutti ne leggessero. E non mi si facciano discorsi sui caratteri di stampa migliori o peggiori perché, ahimè, a volte ho trovato difficoltà di lettura (leggo con gli occhiali) o refusi assurdi su libri costosi editi Mondadori, ben confezionati senza dubbio, e al contrario grande nitidezza sui libri economici citati nel dettaglio.

Voglio anche spendere al riguardo una parola come scrittrice: tra qualche mese uscirà un mio romanzo (Adele) al quale ho lavorato molto. Ci ho dedicato tempo e attenzioni particolari, l’ho modificato più volte, più volte ne ho riscritto interi capitoli. Se è buono lo diranno i lettori, ma ciò che voglio dire è per me importante: verrà venduto a meno di dieci euro e io stimo l’iniziativa della casa editrice che sta credendo in me. So che per ovvie ragioni è difficile contenersi in questo modo, ma non sento il mio lavoro sminuito: a questo libro – come tanti altri – verrà data la possibilità di esser letto con più facilità, e di essere regalato o consigliato, se verrà apprezzato.

Ebbene sì, signor Foglia, un libro è un bene di grande valore, ma – come spesso accade anche con altri “beni”– questo valore non ha molto a che fare con il suo corrispettivo in denaro, mi creda. Il talento è quel qualcosa che i grandi non cercano più (“Non accettiamo manoscritti da valutare”), ma lasciate lavorare chi nel talento crede, investe, e poco guadagna pur di farlo conoscere.

Foto | Pixabay




Susanna Trossero

 
Susanna Trossero è nata a Cagliari e vive a Roma. Ha fatto della scrittura la sua principale occupazione. Ha pubblicato poesie, raccolte di racconti, romanzi, e sta lavorando ad altri progetti. È un’appassionata di racconti brevi.