0
Posted 26 Settembre 2012 by Patrizia Violi in Mondolibri
 
 

Women’s Fiction Festival 2012: Festival Internazionale di Narrativa Femminile


Quattro giorni in cui si parla di letteratura al femminile, nella splendida cornice dei Sassi di Matera. Da giovedì 27 a domenica 30 settembre 2012 ha luogo la nona edizione del Women’s Fiction Festival.

Questo evento è nato nel lontano 2004, quasi per caso, da una conversazione di lavoro fra l’americana Elizabeth Jennings, scrittrice e traduttrice trapiantata a Matera, e Maria Paola Romeo, all’epoca responsabile editoriale dell’Harlequin Mondadori, ora agente letteraria. All’inizio fu pensato come un ritiro creativo per scrittrici nell’indimenticabile panorama dei Sassi, poi aderirono all’iniziativa anche Maria Teresa Cascino, esperta di comunicazione, e Giovanni Moliterni, proprietario della libreria dell’Arco di Matera e l’idea del Festival internazionale perse forma. E soprattutto fama perché, come ha dimostrato anche quest’anno la classifica delle vendite, lettrici e autrici hanno un peso sempre più importante nel mercato editoriale. E a Matera si parlerà soprattutto di loro: nel Congresso internazionale per scrittori, in cui si dibatterà di strategia del mercato ma anche di editoria e copyright digitale.

Si potrà anche partecipare alle master-class tenute da scrittrici famose: Mariangela Camocardi, la regina del romance made in Italy, spiegherà come scrivere un romanzo storico, mentre Stefania Barzini La scrittrice cucinava qui (Gribaudo) parlerà di food-writing. Poi, negli incantevoli angoli della città, ci saranno vari incontri di autori con il pubblico.

Women’s Fiction Festival 2012: Festival Internazionale di Narrativa FemminileIl fil rouge che unisce gli eventi di questa edizione è il cibo, oramai onnipresente anche in letteratura. Perciò gli eventi del Festival saranno conditi da laboratori di cucina e aperitivi a chilometro zero, dove gustare i sapori della gastronomia locale.

In questa edizione sono state coinvolte anche alcune scuole di Matera, dalle elementari alle superiori, dove autori di libri sul food si recheranno a incontrare gli alunni, per parlare di cibi sani che nell’adolescenza diventano fondamentali per contrastare l’insorgere dei disturbi alimentari.

Ma il fiore all’occhiello, la particolarità del Women’s Fiction Festival è la Borsa del Libro: praticamente uno speed dating per aspiranti scrittrici con gli editor più importanti italiani e stranieri. Chi vorrebbe pubblicare può iscriversi al Festival e, oltre alla possibilità di partecipare alle conferenze, può prenotare cinque minuti di incontro vis à vis con gli editor per farsi conoscere e cercare di “vendere” la propria opera. Il meccanismo funziona. Infatti negli anni, dal Women’s Fiction Festival hanno pubblicato, tra le altre, autrici come Giuseppina Torregrossa che nel 2010 con Il conto delle minne (Mondadori) ha avuto molto successo e anche Gabriella Genisi che ha debuttato con La circonferenza delle arance (Sonzogno).

Poi, come sempre, il Festival si concluderà con l’assegnazione del Premio Letterario “La Baccante”: quest’anno all’autrice inglese Amy Bratley che ha scalato le classifiche con Amore, zucchero e cannella (Newton Compton).

Per il programma dettagliato vi consiglio di andare sul sito del Women’s Fiction Festival.




Patrizia Violi

 
Patrizia Violi è laureata in giurisprudenza, vive a Milano dove fa la giornalista, occupandosi di attualità, psicologia e costume. È sposata e ha due figlie: dalla sua esperienza famigliare è nato il blog extramamma.net. Ha scritto il romanzo “Una mamma da URL” (Baldini & Castoldi). Per Emma Books ha pubblicato “Love.com” e “Affari d’amore”.