0
Posted lunedì, 10 Giugno 2013 by Graphe.it in Mondolibri
 
 

Katriona, di Laura Caterina Benedetti

Katriona, di Laura Caterina BenedettiLe parole cadono secche dentro al camerino: di nuovo il poliziotto pare replicare solo a ciò che gli fa comodo, e anche quando sembra perdere terreno non ci fa caso, ma tira diritto per la strada che s’è prefisso.

E allora Leòn, nonostante tutto, avverte una fuggevole ombra di inquietudine di fronte a colui che, stavolta, pare deciso a prendere il toro per il corna e a non lasciarlo fino a che non gli avrà spinto la lama nel fianco. Lui però, a differenza di Kat, sa nascondere le proprie emozioni quando è necessario: ride, e solo lui sa che è una risata forzata e un po’ nervosa. Nondimeno ride, e lo sbirro non deve aver notato l’artificio perché aggrotta le sopracciglia in un atto irritato, forse domandandosi se non c’è proprio nulla che possa far abbassare la cresta a quello spacciatore dagli abiti firmati.

«Sì». Anche questo monosillabo si schianta nella stanzetta: trae forza dallo sguardo duro di Leòn, ed è come un proiettile in quel duello verbale tra nemici giurati. «Sì: me la caverò perché con l’omicidio non c’entro niente. Ficcatelo in testa, non ho niente a che fare con questa storia, perciò cerca altrove il tuo colpevole».

Un attimo di esitazione, ma ora il sergente ha recuperato il sangue freddo e, con esso, quel modo di fare imperturbabile, come se nulla potesse scuotere le sue convinzioni: ride anche lui, ma non c’è traccia di nervi né di disagio. Una risata breve e maligna, accompagnata da una frase altrettanto cattiva sottolineata da un dito puntato in atto di accusa: «Sbagli: non mi sfuggirai».

Di certo Leòn sta per scattare contro di lui ed intimargli di andarsene – dopotutto potrebbe farlo, visto che quel locale è suo. Ma l’altro non ha ancora finito, ha ancora un freccia al suo arco, per quella sera, e la sua voce si fa canzonatoria.

 

Sinossi: Katriona – lucciola e ballerina di pole-dance in un night: presa in una vita che forse non vuole veramente, va avanti lasciando che ogni giorno trascorra uguale a quello prima. Betty – lucciola e spogliarellista nello stesso night: fulva adolescente già donna, disposta a sacrificare qualunque cosa sull’altare delle proprie ambizioni. Leòn – l’uomo (quasi) perfetto: affascinante, ricco, sensuale… ma anche usuraio, spacciatore e giocatore d’azzardo – il malavitoso che controlla l’intero quartiere. Leòn sta con Katriona – Betty vuole Leòn – Leòn rifiuta Betty.

Squallido triangolo amoroso che non sarebbe neppure degno di nota… ma quando Leòn viene accusato di omicidio e Katriona è il suo alibi, un rancore personale e un cuore avvelenato dalla gelosia faranno precipitare gli eventi, creando una spirale di sangue e violenza da cui non sembrano esservi né scampo né ritorno.

Katriona è una storia semplice e spietata, un racconto lungo con pochi personaggi che sono “tipi”, forse stereotipi, una vicenda in cui la terza e la prima persona si mescolano in un groviglio di pensieri, e dove le passioni umane rese all’estremo governano il flusso degli eventi.

Laura Caterina Benedetti
Katriona
eBook




Graphe.it

 
“La vita e i sogni sono fogli di uno stesso libro; leggerli in ordine è vivere, sfogliarli a caso è sognare” (A. Schopenhauer)