0
Posted 26 Giugno 2013 by Graphe.it in Mondolibri
 
 

Canti di Pentecoste, di Eino Leino

Canti di Pentecoste, di Eino LeinoIl canto di Äijö*

Äijö solo venne al mondo,
nacque, scomparì da solo,
stava assiso su una nube,
contemplava quieto il mondo,
dal suo spirito profondo
cantò l’inno della notte,
mai coprir volle l’avvento
della schiatta successiva:

“Nell’umanità credevo,
ormai persi la fiducia,
l’uomo è al pari della lince,
schiavo, perfido e geloso,
chi tra gli altri vuol spiccare,
vien soppresso per l’eterno,
con quel grido dentro il petto:
mai nessuno ci è migliore!

Nell’umanità credevo,
or non piango, non gioisco,
cambierà la loro sorte,
come passa ogni sciagura,
so ben quant’io sia distante,
[non mi pento e non m’affliggo,
ho raccolto gran vittorie,
frutto di sconfitte a mille]

* Appellativo di divinità, come per Ukko da äijä, ”vecchio” ma, per coincidentia oppositorum nei versi magico-lirici figura demoniaca e generatore di creature diaboliche (Iki Turso, Äijön poika, “Turso l’eterno, fi glio di Äijö”, SKVR VII5 3674). Nei versi magico-votivi perifrasi dell’orso. In forma personificata con funzione di demiurgo è frutto di un adattamento dell’autore.

 

Il libro (dal sito della casa editrice): Testamento spirituale del maggiore poeta finlandese. I Canti di Pentecoste, raccolta di ballate, leggende e miti, sono le tappe di un viaggio in un immaginario intimo e primitivo e un maestoso sforzo poetico di sintesi tra coscienza europea, tradizione balto-finnica e simbolo universale. Redatti in due tomi (1903 e 1916) ed ispirati alle “cerimonie liriche di Pentecoste” o helkajuhla di Ritvala, rito pagano della fertilità permeato da elementi del cristianesimo medioevale, i ventinove poemi sono riflessioni originali e profonde sulle questioni centrali del pensiero moderno: il superuomo e la volontà eroica di fronte alla morte, lo slancio faustiano e la magia come riscatto cosmico dell’io, l’identità nazionale, l’interpretazione romantica e la dimensione tragica, vero sigillo d’equilibrio tra forze apollinee e dionisiache. Un grande capolavoro del Novecento per la prima volta in edizione italiana.

Eino Leino
Canti di Pentecoste
a cura di Marcello Ganassini
Mimesis, 2013
ISBN 978-88-5751-215-0
pp 140, euro 12,00




Graphe.it

 
“La vita e i sogni sono fogli di uno stesso libro; leggerli in ordine è vivere, sfogliarli a caso è sognare” (A. Schopenhauer)