0
Posted martedì, 20 Agosto 2013 by Roberto Russo in Mondolibri
 
 

È morto lo scrittore Elmore Leonard, grande romanziere noir

È morto lo scrittore Elmore Leonard, grande romanziere noir

Lo scrittore Elmore John Leonard è morto nella sua casa di Detroit. Aveva 87 anni. All’inizio di luglio era stato colpito da un ictus.

Dalla sua penna sono usciti libri come Get Shorty, Out of Sight, Jackie Brown, Be Cool, Quel treno per Yuma e Il grande salto. Sono più di quarantacinque i suoi libri che vedono muoversi tra le pagine truffatori, killer spesso improbabili, bari senza scrupoli: tutti sono descritti con uno stile diretto e semplice, con una grande spazio dato ai dialoghi.

La sua passione per la scrittura andava di pari passo con un rigore che lo portava ad affinare sempre il suo stile. Ai tempi in cui era impegnato nella stesura di testi pubblicitari per la Chevrolet, si diede una regola per scrivere di narrativa. Lo racconta egli stesso:

Se volevo scrivere di narrativa, mi resi conto che l’unica era alzarsi alle cinque di mattina. E mica è stato così facile: suonava la sveglia e mi giravo dall’altra parte. Alla fine, però, mi facevo forza; me ne andavo in soggiorno, mi sedevo al tavolo della colazione con un blocco di carta gialla e tentavo di scrivere due pagine. E avevo stabilito una regola, ovvero che prima di mettere sul fuoco l’acqua per il caffè, dovevo assolutamente aver buttato giù qualcosa, fosse anche solo una riga. Prima la storia, poi il caffè. Ha funzionato, a quanto pare, perché sono andato avanti in questo modo per tutti gli anni Cinquanta.

A dire il vero Elmore Leonard riusciva a scrivere anche in ufficio, con uno stratagemma:

Infilavo il braccio nel cassetto – ci tenevo il mio blocco, là dentro – e attaccavo a scrivere. Non appena entrava qualcuno, smettevo all’istante e lo richiudevo di botto.

Leonard era famoso anche per non aver mai utilizzato il computer per scrivere i suoi romanzi: li scriveva prima a penna e poi faceva una seconda stesura con la macchina da scrivere.

In Italia Leonard era famoso soprattutto grazie ai film tratti dai suoi romanzi. Molti suoi libri sono stati pubblicati da Einaudi e Mondadori.




Roberto Russo

 
Roberto Russo è nato a Roma e vive a Perugia. Dottore in letteratura cristiana antica greca e latina, è appassionato del profeta Elia. Segue due motti: «Nulla che sia umano mi è estraneo» (Terenzio) e «Ogni volta che sono stato tra gli uomini sono tornato meno uomo» (Tommaso da Kempis). In questa tensione si dilania la sua vita. Tra le altre cose, collabora con alcune testate online, è editore della Graphe.it, e tanto tempo fa ha pubblicato un racconto con Mondadori.