0
Posted 16 Novembre 2013 by Patrizia Violi in Mondolibri
 
 

Dieci piccoli Saba: a Milano in mostra Umberto Saba inedito

Dieci piccoli Saba: a Milano in mostra Umberto Saba inedito

La mostra era al sesto piano di un palazzo nei pressi della stazione di Milano. Pioveva e faceva freddo ma fuori dall’ingresso dell’edificio c’era la fila: studenti, giornalisti, insegnanti di lettere e tanti appassionati lettori. Tutti in coda davanti all’ascensore (i più sportivi hanno sgambato sulle scale a piedi per arrivare prima), per vedere una magia letteraria: dieci libretti inediti del poeta Umberto Saba, scoperti per caso da Simone Volpato, librario e bibliofilo triestino, che ha avuto la fortuna di scovarli, sempre a Trieste, nella biblioteca dell’avvocato Cesare Pagnini.

Il ritrovamento fortuito ha permesso di scoprire, a cinquantasei anni dalla morte di Umberto Saba, un progetto a cui il poeta aveva lavorato attorno agli anni ’20, insieme all’amico Virgilio Giotti.

Ammirare i dieci libretti è stato emozionante. Hanno testi dattiloscritti di Saba, illustrazioni e grafica di Giotti e sono in condizioni quasi perfette. Rappresentano un unicum filologico e biografico dello stile del poeta. Sono prototipi di poesie che Saba sistemò poi nel Canzoniere, pubblicato successivamente. Questi manoscritti furono creati, tirati in pochissime copie, come omaggio per gli amici del poeta: dedicati a Pincherle, Svevo, Ungaretti.

I prototipi sono arricchiti da commenti, pre e postfazioni, componimenti e appunti di lavoro scritti dal poeta e vi compare anche una poesia inedita intitolata Meriggi Carsici. Mentre si ritrova lo stile tipico di Saba negli altri versi famosi, ad esempio quelli dedicati alla moglie.

Lina cara,
vorrei cantarti come Laura e Beatrice
ma ho versi umili che non scaldano il cuore.
A me piacciono parole lievi lievi come
le bolle di sapone; leggere leggere come
le foglie che bruciano a fuoco lento,
nascoste alle orecchie dei più,
invisibili al pensiero.

A illustrare questa poesia il disegno di un ragazzo che si diverte a fare le bolle di sapone, reso così bene da diventare il marchio di fabbrica di tutti i dieci fascicoli.

Questi preziosi e inediti libelli sono esposti, fino al 22 novembre, nella Casa dei Libri, l’appartamento dove lo scrittore e bibliofilo Andrea Kerbaker, custodisce la sua collezione, di venticinquemila libri, e dove si allestiscono mostre.

Dieci piccoli Saba: a Milano in mostra Umberto Saba inedito

Dieci piccoli Saba: a Milano in mostra Umberto Saba inedito

Dieci piccoli Saba: a Milano in mostra Umberto Saba inedito

Dieci piccoli Saba: a Milano in mostra Umberto Saba inedito

Dieci piccoli Saba: a Milano in mostra Umberto Saba inedito

Dieci piccoli Saba
Casa dei Libri
Largo De Benedetti 4 – Milano
lunedì-venerdì 15-19
Tel. 02 66989018 – [email protected]




Patrizia Violi

 
Patrizia Violi è laureata in giurisprudenza, vive a Milano dove fa la giornalista, occupandosi di attualità, psicologia e costume. È sposata e ha due figlie: dalla sua esperienza famigliare è nato il blog extramamma.net. Ha scritto il romanzo “Una mamma da URL” (Baldini & Castoldi). Per Emma Books ha pubblicato “Love.com” e “Affari d’amore”.