0
Posted venerdì, 27 Dicembre 2013 by Luigi Milani in Recensioni
 
 

Leggere eBook su iPhone

Leggere eBook su iPhone

A volte ci si dimentica che non è strettamente necessario munirsi di un apparecchio specifico, come un lettore di eBook (eReader) o un iPad, per leggere gli eBook. Specie per un utilizzo occasionale l’iPhone che molti di noi tengono in tasca è più che sufficiente allo scopo. In questa breve guida cercheremo di mostrarvi come.

Inutile dire che quanto andremo a dire per l’iPhone vale anche per il fratello povero – si fa per dire, visti i prezzi “da gioielleria” – iPod Touch, che altro non è che un iPhone privato delle funzioni telefoniche.

Innanzitutto, perché leggere eBook su iPhone e non su iPad?

Leggere eBook su iPhoneUn po’ per non cedere al facile consumismo che spinge ad acquistare una pletora di apparecchi che non sempre ci servono realmente. In secondo luogo perché è possibile che l’iPad – sia nella versione standard con schermo da 9,7”, sia in quella più ridotta da 7,9” dello iPad Mini – si riveli eccessivo per le nostre esigenze. In fondo è l’iPhone l’oggetto che abbiamo sempre a disposizione, e questo ci dà la possibilità di leggere all’istante eBook, quando e dove vogliamo, anche se non avevamo pianificato tale azione.

Un altro vantaggio: leggere con l’iPhone in metropolitana o mentre aspettiamo l’autobus può accrescere di gran lunga il tempo a volte esiguo che dedichiamo alla lettura dei libri.

Un po’ come siamo ormai abituati a fare controllando il nostro profilo FaceBook o postando un tweet su Twitter, possiamo metter mano all’amato dispositivo per lanciare la nostra app di lettura preferita, anche solo per una manciata di minuti. Può sembrare poca cosa, ma, credeteci, non lo è. Può fare la differenza.

Oltretutto l’iPhone offre la stessa versatilità di lettura del fratello più grande, l’iPad. L’unico problema – non indifferente, certo, siamo d’accordo con voi – è dato dalle dimensioni dello schermo, anche se è pur vero che ruotando lo schermo in orizzontale veniamo ad avere all’incirca la larghezza di una colonna di quotidiano. Forse che abbiamo problemi a leggere l’edizione stampata di Repubblica o del Corriere della Sera?

Inoltre, qualunque programma di lettura consente di ingrandire i caratteri in misura certamente ben più grande di come appaiono stampati sul giornale cartaceo, più leggibili anche di quelli presenti sull’app del solito FaceBook. E se non incontriamo particolari problemi a leggere i vari aggiornamenti di stato e i commenti su FB, perché mai dovremmo averne a leggere un libro su un app a ciò deputata?

In un’intervista pubblicata sul New York Times agli inizi del 2008, Steve Jobs ebbe a dichiarare con disarmante candore che “la gente non legge più”. Sorvoliamo sul grado – ahinoi elevato – di veridicità dell’affermazione: per colmo d’ironia, è proprio l’iPhone, introdotto dal vulcanico e compianto CEO di Apple, a essersi rivelato un eccellente dispositivo di lettura. Così, perché non concedergli qualche chance per vedere se possa o meno fare al caso nostro?

Scegli l’app adatta ai tuoi bisogni

L’app preinstallata da Apple sui suoi apparecchi è iBooks, ma non siamo affatto obbligati a utilizzarla, specie se non ci appaga completamente. Possiamo ricorrere ad altre applicazioni, senza per forza limitarci a una sola. Anzi, è proprio questa versatilità a rappresentare uno degli aspetti più vantaggiosi offerti da tablet e smartphone rispetto agli eReader.

Utilizza la combinazione di app che risponde meglio ai tuoi bisogni

Leggere eBook su iPhone: Bluefire e Readmill

Utilizzando l’app Kindle possiamo trasformare il nostro iPhone in un sofisticato lettore di eBook Kindle.

Analogamente, utilizzando le app Nook, Kobo, o Google Play Books, oltre a raggiungere lo stesso risultato, avremo la possibilità di accedere direttamente alla nostra libreria preferita.

Ci sono due tipi di app per eBook su iTunes AppStore:

  • lettori di eBook
  • eBook in app

I lettori di eBook consentono non solo la lettura, ma anche la gestione della nostra libreria di eBook. Molte librerie digitali on line offrono la propria app di lettura per la piattaforma iOS (quella utilizzata da iPhone, iPod Touch e iPad)

Se ad esempio siete clienti Amazon potete fare il download – gratuito – dell’applicazione Kindle. In tal modo potete leggere gli eBook acquistati sul Kindle Store, o aggiungerne altri in un formato compatibile (essenzialmente PDF, oltre al formato nativo Kindle).

Lo stesso avviene con le piattaforme Kobo, Nook e Sony. Tuttavia, non diversamente da quanto è possibile fare con iBooks, nulla vieta che si utilizzino altre app.

Una di queste è Google Play Books. Tutto ciò che vi occorre è un account. Potete aggiungere libri tramite il sito dedicato Google Play Books, collegato direttamente al vostro account Gmail, per inviarli direttamente al vostro iPhone.

In alternativa, è possibile usare app come Bluefire e Readmill, ma ne esistono anche altre, che hanno il pregio di non essere direttamente connesse con un “eBook store” specifico. Readmill consente anche l’accesso attraverso l’account FaceBook. Come Bluefire, offre la possibilità di leggere eBook in formato epub o pdf anche protetti dagli infausti lucchetti digitali di Adobe, i DRM. Occorrerà però “autorizzare” l’iPhone con il vostro Adobe ID se già ne possedete uno, oppure che lo creiate prima e procediate all’autorizzazione.

Alcune di queste app di lettura consentono al lettore di condividere il proprio giudizio e le proprie annotazioni o sottolineature dei testi sui soliti social network.

La maggior parte delle app dedicate alla lettura per iPhone supportano il formato epub e il pdf. Per quanto concerne invece il formato mobi/prc – ossia quello del Kindle – al momento solo un paio di app lo supportano: Kindle e BookMobi.

Ebook “standalone”

Leggere eBook su iPhone: Baci scagliati altrove di Sandro VeronesiL’altro tipo di applicazioni per la lettura di eBook che potete trovare su iTunes AppStore sono le app cosidette “standalone”. Si tratta di applicazioni con caratteristiche aggiuntive rispetto ai tipici eBook, e che di solito offrono un’esperienza di lettura migliorata, più ricca.

Appartengono a tale categoria i libri di ricette culinarie, quelli interattivi per bambini oppure raccolte di racconti o poesie. A volte sono offerti gratuitamente dalle case editrici per scopi promozionali.

Di recente ad esempio Fandango Libri che, in contemporanea all’uscita del libro di Sandro Veronesi, Baci scagliati altrove – antologia di quattordici racconti scritti in venti anni di attività – ha reso disponibile gratuitamente la versione digitale. Si tratta di un’app per iPhone e iPad, disponibile su iTunes e scaricabile senza bisogno di acquistare la versione cartacea. L’applicazione consente l’inserimento di note, appunti e segnalibri, oltre a un’agevole navigazione tra i vari racconti.

Per certi versi usare un eReader Kindle o Kobo è un po’ come utilizzare una specifica app di lettura. Si può trarre beneficio solo da ciò che offre quel determinato apparecchio, niente di più. Se si necessita di una maggiore flessibilità, si può ricorrere all’iPhone, che può all’occorrenza, con le giuste app, “travestirsi” da Kindle, Kobo e così via.

App raccomandate per piattaforma iPhone

  • Kindle
  • Kobo
  • Google Play Books
  • Readmill
  • Overdrive Media Console
  • Bluefire Reader

Aggiungere i propri eBook

Leggere eBook su iPhone: Google Paly Books, iBook, Kindle

Una volta installata l’app di lettura prescelta sul nostro iPhone, possiamo facilmente aggiungere libri alla nostra libreria. Alcuni store on line di eBook (Kindle, Kobo, Nook) consentono la sincronizzazione dei nostri libri utilizzando la propria “cloud”, funzione molto utile quando si leggono i libri su più dispositivi contemporaneamente (ad esempio, su iPhone, su iPod Touch e su iPad, per restare in ambito iOS, ma la sincronizzazione avviene anche con altre piattaforme, come Android o Windows Phone).

In alternativa, è comunque possibile aggiungere i propri libri e documenti personali, come andiamo a illustrare qui di seguito.

In linea di massima ci sono tre modi per aggiungere gli eBook alla propria app di lettura:

  1. Come allegato email. Un metodo consiste nell’inviare una mail al proprio indirizzo di posta elettronica e aprirla con la classica app Mail sul nostro iPhone. “Facendo tap” sull’allegato apparirà la finestra di dialogo “Apri con…” A questo punto il gioco è fatto: sarà sufficiente selezionare l’app che intendiamo usare e questa aggiungerà e aprirà immediatamente l’eBook appena ricevuto sul nostro fido iPhone.
  2. Utilizzando la “cloud”. Un altro modo molto diffuso è utilizzare i vari servizi “Cloud”, come Dropbox, al momento il sistema più popolare, Google Drive, o uno dei sistemi analoghi, a patto che abbiano ovviamente una specifica app per iOS. Il meccanismo è semplice: facendo riferimento a Dropbox (il funzionamento è simile anche per gli altri sistemi basati su Cloud), quando si farà tap su un file, Dropbox ci chiederà di selezionare l’app di lettura.
  3. Utilizzare il browser Safari per aprire file da un indirizzo Web (url). Alcuni siti di eBook hanno reso la propria interfaccia accessibile dai dispositivi mobili, così da offrire un facile accesso agli eBook direttamente dalle url. Con questo sistema si può facilmente accedere e navigare in questi siti direttamente con Safari sul vostro iPhone. Facendo tap su un particolare formato di file, apparirà una lista di applicazioni in grado di aprire il file.

Scoprire e acquistare eBook con il vostro iPhone

La maggior parte delle app di lettura non consente la navigazione all’interno delle librerie on line. L’unica che lo consente, essendo pienamente connessa con lo store eBook è iBooks. Si possono fare ricerche su Books Store e aggiungere libri direttamente alla propria libreria iBooks.

Se non siete soddisfatti dell’ecosistema iBooks/iBooks Store, si possono acquistare eBook direttamente dall’iPhone navigando sul Web, senza per forza dover passare per l’utilizzo di un computer. Ovviamente l’operazione sarà agevole solo nel caso in cui i siti offrano la versione “mobile” delle proprie pagine. Parrà strano, e per certi versi perfino autolesionistico in tempi in cui è sempre più frequente l’accesso a Internet via cellulare, eppure non tutti i siti sono facilmente accessibili da dispositivi mobili.

Amazon ha previsto l’accesso da dispositivi mobili, includendo anche nell’interfaccia “mobile” l’opzione 1-Click. Questa consente l’acquisto diretto con un solo click all’interno della pagina aperta in Safari. Impostando il dispositivo che stiamo utilizzando come destinatario dell’eBook acquistato, non appena passati all’app Kindle saremo in grado di leggerlo.

Infine, un piccolo trucco se fate frequenti accessi ai siti di eBook: potete aggiungere le relative url direttamente nella “homescreen” del vostro iPhone.

Via | Libero adattamento da eBook friendly
Foto | Pixabay – Gli screenshot sono dell’autore del post




Luigi Milani

 
Luigi Milani è giornalista freelance, editor e traduttore. Autore di due romanzi e una raccolta di racconti, ha curato le edizioni italiane degli ultimi due libri di Jasmina Tešanović, Processo agli Scorpioni e Nefertiti (Stampa Alternativa 2008-2009), e le versioni italiane di alcuni racconti di Bruce Sterling (40k eBooks). È tra i fondatori delle Edizioni XII. Vive e lavora a Roma. Per la Graphe.it edizioni dirige la collana di narrativa digitale eTales.