0
Posted domenica, 3 Agosto 2014 by Susanna Trossero in Mondolibri
 
 

In vacanza con Oscar Wilde? Tutto è possibile!

In vacanza con Oscar Wilde? Tutto è possibile!

Su queste pagine, avete spesso incontrato dei veri e propri reportage di viaggio o letto di luoghi interessanti da visitare come anche l’appuntamento settimanale con i viaggi letterari, questo perché noi di GraphoMania siamo fermamente convinti che il viaggio arricchisca anche dal punto di vista intellettuale, che apra la mente verso la diversità, che alimenti la sete di conoscenza (speriamo inesauribile) e che ci possa completare facendoci vivere sensazioni ed emozioni altrimenti sconosciute. Quando sono stata alla Bodeguita del Medio, uno storico bar de La Habana Vieja, a Cuba, ciò che si leggeva sui muri era a dir poco affascinante: vi avevano lasciato traccia del loro passaggio personaggi della letteratura come Pablo Neruda, Ernest Hemingway… Domandarsi quali brani dei loro romanzi o quali parole di poesie conosciute erano stati ispirati da qualcosa là dentro – un sorso di Moijto o un incontro – faceva parte della suggestione che di certo non lasciava indifferenti.

Quando si amano i libri, si finisce per amare chi li ha scritti e per volerne sapere di più: sedersi là dove quel particolare autore che ha fatto la storia della letteratura si è seduto, osservare il paesaggio dalla finestra che ne celava i pensieri, calpestare un pavimento che lo ha visto andare e venire per trovare la frase giusta da scrivere…

Ebbene, per chi conosce questa sete di piccole grandi delizie letterarie o vuole avvicinarsi a essa per la prima volta, il sito leader nella prenotazione di hotel on line, Hotels.com, propone una vacanza diversa e intellettualmente stimolante, invitando i viaggiatori a soggiornate in quegli alberghi che hanno ospitato grandi scrittori d’ogni tempo e paese, per lasciarsi sedurre dal fascino della letteratura già letta ma mai vissuta fino in fondo.

Per esempio, avete letto Il grande Gatsby di Francis Scott Fitzgerald? In questo romanzo, il Plaza di New York gioca un ruolo molto importante, in un momento cruciale del romanzo, fatto di chiarimenti ma foriero di successive azioni cruente…

“Voglio sapere che cos’ha da dirmi il signor Gatsby”

“Vostra moglie non vi ama” dice Gatsby, “Non vi ha mai amato. Ama me”.

Che succederà dopo?

Ma, al di là dei personaggi fantastici di un grande scrittore, è al Plaza che – nella realtà – l’autore ha partecipato a tante feste, muovendosi nella meravigliosa sala da ballo dell’hotel.

Se vogliamo cambiare genere, se ci piace l’azione, continua a non passare di moda James Bond, partorito dalla penna di Ian Fleming. Lo scrittore soleva chiudersi in una camera della sua villa in Giamaica, oggi di proprietà del Golden Eye Hotel & Resort, socchiudendo le imposte per evitare distrazioni e non perdere il filo delle sue trame dense di colpi di scena. Beh, sappiate che in quella stessa villa è possibile soggiornare, lasciandosi cullare dall’idea che qualcosa di lui possa essere ancora là, ad accogliervi o a stimolare la vostra, di fantasia!

Oscar Wilde a Dublino ci regala invece introspezioni, insoddisfazioni, pene d’amore, pensiero libero ma imbavagliato dai puritani, frasi celebri e riflessioni sulla vera natura degli uomini, ma con lui tanti altri in tanti paesi del mondo, e basterà una ricerca accurata per costruire un lungo elenco di autori conosciuti e luoghi che li hanno ospitati accompagnando la loro penna, ora incerta ora scorrevole e impetuosa come un fiume in piena.

Ricordi di grandi autori del passato o più vicini a noi, si mescolano in questi grandi alberghi, con altri legati alle trasposizioni cinematografiche, come quelli dati dagli oggetti utilizzati sui set dei film girati in questi hotel e tratti dai classici che hanno fatto la storia della letteratura, in una suggestione che non può non affascinare chi – di quelle storie – si è abbeverato, e con loro ha sognato lasciandosi avvincere.

Foto | Pixabay




Susanna Trossero

 
Susanna Trossero è nata a Cagliari e vive a Roma. Ha fatto della scrittura la sua principale occupazione. Ha pubblicato poesie, raccolte di racconti, romanzi, e sta lavorando ad altri progetti. È un’appassionata di racconti brevi.