2
Posted 9 Aprile 2015 by Nymeria in Mondolibri
 
 

Libri fantasy con draghi: quali sono i più belli?

Libri fantasy con draghi

Vi piacciono i draghi? A me tanto, quindi quando in un libro fantasy trovo un drago tocco l’apoteosi della felicità. Certo, sempre se la presenza del drago ha una motivazione logica al fine della trama e non viene messo lì tanto perché si tratta di un fantasy e quindi un drago ce lo devo infilare a tutta forza.

Parlando di libri fantasy con draghi, ovviamente non possiamo non citare la serie di Dragonlance di Margaret Weis e Tracy Hickman. Soprattutto la prima e la seconda trilogia sono consigliate a chi si avvicina al genere: certo, magari sono un po’ old style, ma vale sempre la pena di conoscere Tanis, Raistlin, Tas e tutti i draghi che la serie ci propone. Se di draghi parliamo, allora non posso non citare il ciclo dei Dragonieri di Pern di Anne McCaffrey. In realtà non ho mai ben capito se si tratta di fantasy o di fantascienza, ma qui trovate i miei draghi preferiti in assoluto, per cui vi segnalo la saga. Draghi che collaborano con esseri umani? Senzienti e intelligenti? Cavalieri di draghi empatici?

Parlando di cavalieri di draghi, ci sarebbe anche la serie di Eragorn di Christopher Paolini. Diciamo che non mi ha entusiasmato granché, troppo prolissa in alcune parti, ma quello che più non mi ha convinto è che alcune parti non sono solo ispirate ad altri grandi autori (i fan della serie parlano di omaggi), ma alcune scene sono riprese pari pari a quelle di altri libri. Però anche qui i draghi senzienti la fanno da padrone.

Bizzarro miscuglio fra draghi, fantasy e storia lo trovate nella serie di Temeraire – Il Drago di Sua Maestà di Naomi Novak, mentre un approccio del tutto particolare ai draghi in generale lo si ha nei romanzi di Robin Hobb delle serie dei Mercanti di Borgomago e delle Giungle della Pioggia: draghi bizzosi, navi parlanti e custodi più o meno entusiasti? Li trovate solo qui. Poi per carità, anche nel ciclo delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco di George R.R. Martin ci sono quei simpatici cucciolotti di Daenerys Targaryen (Viserion, Rhaegal e il letale Drogon), anzi, mi piacerebbe che si vedessero di più. Idem dicasi nella serie purtroppo interrotta dall’Armenia (ma pare che i diritti siano stati acquisiti da un’altra casa editrice, quindi speriamo bene) del Libro Malazan dei Caduti di Steven Erikson, qui troviamo draghi veri e propri e Soletaken in veste di drago, anche se non ne sono ovviamente i protagonisti. E ricordatevi che ne Lo Hobbit di Tolkien c’è il drago Smaug.

Foto | Pixabay




Nymeria

 
Nerd inside, come scopo nella vita sto cercando di leggere tutta la letteratura fantasy possibile e immaginabile.. Beh, poi ci sono anche i manga, i videogiochi, i telefilm, i film... ce la farò?