0
Posted sabato, 23 Maggio 2015 by Susanna Trossero in Mondolibri
 
 

Bibliopride: Giornata nazionale delle biblioteche 2015

Bibliopride 2015

Oggi, 23 maggio 2015 si celebra il Bibliopride. L’edizione di quest’anno, la quarta, si tiene a Milano. Il Bibliopride è un interessante evento annuale nato nel 2012 allo scopo di ribadire il valore e l’importanza delle biblioteche, siano essere piccole realtà o luoghi di importanza storica, poiché tutte indistintamente rappresentano la culla del sapere e racchiudono immensi tesori alla portata di tutti.

Organizzata dall’Associazione Italiana Biblioteche, la manifestazione nasce nel nostro paese ma ha carattere internazionale poiché internazionale è il messaggio che manda; non è dunque casuale la scelta di Milano nell’anno dell’Expo, vetrina per ogni paese del mondo. Il testimonial di quest’anno è lo scrittore francese Daniel Pennac, del quale vi consigliamo il saggio Come un romanzo, in cui la lettura è la vera protagonista, accanto all’invito a considerare i libri come amici e non come mattoni…“La lettura è per l’uomo una compagnia che non prende il posto di nessun’altra, ma che nessun’altra potrebbe sostituire.”

Naturalmente Bibliopride, il cui programma è davvero ricco e coinvolge grandi e piccini non si ferma “soltanto” a Milano ma rappresenta una vera e propria festa collettiva, che vedrà partecipare tutte le biblioteche e coloro che ci lavorano garantendo l’accesso all’informazione e alla conoscenza: eventi, incontri, dibattiti, seminari e visite guidate (vi sono nel nostro paese biblioteche che rappresentano dei veri e propri musei!), saranno organizzati ovunque per diversi giorni – la conclusione della manifestazione è prevista per il 6 giugno – dunque se non sarete a Milano per quelle date, avrete comunque modo di partecipare anche nelle biblioteche più vicine a voi, contribuendo alla riuscita di queste importanti giornate. Non dimentichiamo che delle 65.000 biblioteche di pubblica lettura esistenti in tutta Europa, ben 6.000 si trovano in Italia!

Vi invitiamo inoltre ad aderire al contest letterario di Tuttolibri Biblioteca amore mio, raccontando a parole, ma anche con un selfie, di quale sia per voi la biblioteca più bella del mondo.

Su Wired troviamo un curioso elenco sui dieci motivi per cui dovremmo amare di più le biblioteche, e tra questi ci fa piacere sottolineare che “si tratta di luoghi in cui nessuno cerca di venderti niente La biblioteca rappresenta un luogo fisico libero da condizionamenti commerciali, dove non c’è l’urgenza né di vendere né di comprare. Anzi, la sensazione è quella di poter godere di un patrimonio liberamente a disposizione di tutti”.




Susanna Trossero

 
Susanna Trossero è nata a Cagliari e vive a Roma. Ha fatto della scrittura la sua principale occupazione. Ha pubblicato poesie, raccolte di racconti, romanzi, e sta lavorando ad altri progetti. È un’appassionata di racconti brevi.