0
Posted sabato, 13 Giugno 2015 by Anna Fogarolo in Zibaldone
 
 

Frasi de Il piccolo principe: le più belle

Frasi Piccolo Principe

Il piccolo principe di Antoine de Saint-Exupéry è un libro senza età: incanta, ieri come oggi, intere generazioni. La rete è piena, poi, di frasi e aforismi tratti da Il piccolo principe. Lo stesso autore lo riteneva un libro per bambini che si rivolge agli adulti. I bambini sognano, gli adulti ricordano e imparano. Anche i disegni sono opera di Saint-Exupéry, gli stessi disegni che ancora oggi vengono riproposti in ogni edizione, dalla copertina all’interno del libro.

Probabilmente Il piccolo principe è uno dei libri più tradotto, letto, divulgato al mondo: si contano oggi ben 657.789 differenti rielaborazioni (come scrive Wikipedia). Nuove traduzioni sono uscite in Italia quando i diritti sono divenuti di pubblico dominio.

Nel 2015 anche il cinema omaggia, nuovamente, il capolavoro: il mondo infatti è in attesa dell’uscita del film di animazione in 3D, che arriverà nelle sale italiane il 1 gennaio 2016, prodotto da DreamWorks Animation e diretto da Mark Osborne (che già abbiamo apprezzato in Kung Fu Panda).

Nell’attesa proponiamo qualche frase celebre tratta da Il piccolo principe, per invogliare a rileggere il libro, o, meglio ancora, a leggerlo assieme ai più piccoli.

Frasi Piccolo Principe

  • Amare non è guardarsi a vicenda, ma guardare nella stessa direzione!
  • Avrei dovuto giudicarlo dagli atti, non dalle parole.
  • Bisogna esigere da ciascuno quello che ciascuno può dare.
  • Devo pur sopportare qualche bruco se voglio conoscere le farfalle, sembra che siano così belle.
  • “Dove sono gli uomini? Si è un po’ soli nel deserto…”. “Si è soli anche con gli uomini”.
  • È il tempo che hai perduto per la tua rosa che ha fatto la tua rosa così importante.
  • È molto più difficile giudicare se stessi che gli altri, se riesci a giudicarti bene è segno che sei veramente un saggio.
  • È molto semplice: non vedo bene che col cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi.
  • Gli adulti non capiscono mai niente da soli ed è una noia che i bambini siano sempre eternamente costretti a spiegar loro le cose.
  • Gli uomini non hanno più tempo per conoscere nulla. Comprano dai mercati le cose già fatte. Ma siccome non esistono mercati di amici, gli uomini non hanno più amici. Se tu vuoi un amico addomesticami.
  • Gli uomini? Ne esistono, credo, sei o sette. Li ho visti molti anni fa. Ma non si sa mai dove trovarli. Il vento li spinge qua e là. Non hanno radici, e questo li imbarazza molto.
  • I grandi amano le cifre. Quando voi gli parlate di un nuovo amico, mai si interessano alle cose essenziali. Non si domandano mai: «Qual è il tono della sua voce? Quali sono i suoi giochi preferiti? Fa collezione di farfalle?» Ma vi domandano: “Che età ha? Quanti fratelli? Quanto pesa? Quanto guadagna suo padre?» Allora soltanto credono di conoscerlo.
  • Le parole sono una fonte di malintesi.
  • Mi domando se le stelle sono illuminate perché ognuno possa un giorno trovare la sua.
  • Sai… quando si è molto tristi si amano i tramonti.
  • Se qualcuno ama un fiore, di cui esiste un solo esemplare in milioni e milioni di stelle, questo basta per farlo felice quando lo si guarda.
  • Se tu vieni, per esempio, tutti i pomeriggi alle quattro… dalle tre io comincerò a essere felice.
  • Si devono pur sopportare dei bruchi se si vogliono vedere le farfalle… Dicono siano così belle!
  • Tutti i grandi sono stati piccoli, ma pochi di essi se ne ricordano.

Vi abbiamo proposto alcune frasi de Il piccolo principe per invogliarvi alla lettura: se ve ne sono piaciute altre, scrivetele nei commenti a questo post, in modo da poter condividere la vostra passione per questo piccolo, grande libro.




Anna Fogarolo

 
Fotogiornalista per le maggiori testate italiane come Corriere della Sera, Il Sole 24 Ore, Gente, Oggi, Focus... Dal 2009 sposta la sua attenzione sulle nuove tecnologie iniziando la carriera di Web content e blogger per alcuni noti portali e Network, successivamente si specializza come Social Media Manager. Attualmente: consulenza di Ufficio Stampa, Content & Community Manager, Web Relation e Digital PR per le Edizioni Centro Studi Erikson.