0
Posted 29 Luglio 2015 by Nymeria in Mondolibri
 
 

Libri fantasy con i nani

Libri fantasy con i nani

Tutti a osannare gli elfi, ma ai nani qualcuno ci pensa mai? Ebbene sì, lo fatto Markus Heitz, autore tedesco che ha dedicato la serie dei libri della Saga delle Terre Nascoste ai nani. I protagonisti di questa serie, infatti, non sono umani o elfi, bensì dei nani. Personalmente la trama della serie non mi ha convinto molto, però come saga ha diversi estimatori, anche se ammetto che all’inizio mi aveva incuriosita una saga con protagonisti i nani. Di questa serie fanno parte: Le cinque stirpi, La guerra dei nani, La vendetta dei nani, Il destino dei nani, La leggenda degli Albi, La battaglia degli Albi e Il cammino oscuro. Come dicevamo, in questo caso il popolo protagonista è quello dei nani. Tuttavia ci sono altri romanzi o serie dove compaiono dei nani come co-protagonisti più o meno importanti.

Pensiamo alla Compagnia di Thorin Scudodiquercia ne Lo Hobbit (oltre a Thorin gli altri dodici sono Balin, Dwalin, Kili, Fili, Dori, Nori, Ori, Oin, Gloin, Bifur, Bofur e Bombur) o anche solo a Gimli de Il Signore degli Anelli: Tolkien dà largo spazio alle vicende dei Nani, anche nelle Appendici. Nani compaiono ovviamente anche in Dragonlance, i siparietti fra il burbero Flint e il kende Tas sono memorabili.

Tornando al fantasy di origine tedesca, ci sarebbe anche La dannazione dei nani di Frank Rehfeld. Anche nella trilogia di Fionavar di Guy Gavriel Kay trovate un nano che vi rimarrà per sempre impresso nella mente, stiamo parlando di Matt Soren. Rimanendo sempre sul classico, troverete diversi nani co-protagonisti nella serie di Shannara di Terry Brooks: abbiamo per esempio Hendel ne La Spada di Shannara, Browork che compare ne La Canzone di Shannara, il Druido Guerriero Terek Molt di Jarka Ruus, il nano Tagwen che compare come assistente di Grianne Ohmsford, Risca ne Il Primo Re di Shannara e altri ancora.

Foto | Pixabay




Nymeria

 
Nerd inside, come scopo nella vita sto cercando di leggere tutta la letteratura fantasy possibile e immaginabile.. Beh, poi ci sono anche i manga, i videogiochi, i telefilm, i film... ce la farò?