0
Posted lunedì, 17 Agosto 2015 by Natale Fioretto in Grammatica
 
 

Dubbi ortografici: oli o olii? Oliveto o uliveto? Alcol o alcool?

Dubbi ortografici: oli o olii? Oliveto o uliveto? Alcol o alcool?

Qualche piccola indicazione per risolvere dubbi ortografici che possono capitare a tutti noi mentre stiamo scrivendo. Addentriamoci, allora, nel mondo dell’olio e del vino e poniamoci alcune domande: si scrive oli o olii? Oliveto o uliveto? E poi alcol o alcool?

  • Oli o olii? Il plurale di olio è oli con una sola i o olii con due belle i? La forma accettabile è oli. Le due i, esito del plurale dei sostantivi in -io sono cadute in disuso. Per un certo periodo di tempo è esistita la forma olî, in cui l’accento circonflesso indicava la contrazione delle due i. Tra l’altro la grafia î è ancora in uso nell’Enciclopedia Italiana Treccani. Per concludere, scriviamo oli.
    Oliveto o uliveto? Entrambe le forme sono accettabili e può essere utile ricordare che l’oscillazione o-/u- si perde nella notte dei tempi. In questo caso molto dipende dall’area di provenienza di chi pronuncia il termine. Nelle regioni meridionali è più frequente la forma oliva, così come in ampie zone del nord. In Toscana ad esempio, in alcune zone domina u-liva, in altre è o-liva ad avere la meglio.
  • Alcol e alcool sono varianti di uno stesso vocabolo: quindi come è meglio scrivere alcol o alcool? La versione con la vocale semplice oggi tende a soppiantare quella con due o anche nei derivati: alcoòlico e alcoolismo. Esiste la variante alcole particolarmente frequente nel linguaggio chimico sia al singolare che al plurale (alcole-alcoli).

E se poi volete saperne di più sul whisky (o whiskey?) vi rimandiamo all’apposito approfondimento.

Foto | Pixabay




Natale Fioretto

 
Natale Fioretto è docente di lingua italiana e di traduzione dal russo presso l’Università per Stranieri di Perugia. Si occupa da anni di metodologia dell’insegnamento della lingua italiana come L2. È appassionato di Valdo di Lione e Francesco d’Assisi.