0
Posted martedì, 1 Marzo 2016 by Roberto Russo in Zibaldone
 
 

Frasi sulle donne

Frasi sulle donne

50 frasi sulle donne

Di frasi sulle donne sono pieni i libri e i testi in genere. Purtroppo c’è da notare che spesso queste frasi sono un coacervo di luoghi comuni in cui gli uomini danno il peggio di sé. Se una battutina può essere anche simpatica, alcuni frasi risultano veramente pesanti, almeno a giudizio di chi scrive.

Vi proponiamo una serie di frasi sulle donne tratte da autori e autrici di diversi periodi in modo da avere un quadro ampio della situazione, nella certezza che mai nessuna frase o citazione o aforisma potrà mai racchiudere completamente in sé un essere umano.

50 frasi sulle donne

  • A che scopo dolerci delle donne? Noi possiamo mostrare loro di conoscerle, di saperle apprezzare nel loro valore, di tenerle anche in ispregio; esse sono tuttavia ben certe che noi le ameremo sempre. (Iginio Ugo Tarchetti)
  • A sessant’anni ci si può sentire e si può vivere proprio come una ragazzina. Oggi, tutte le donne hanno questa opportunità: abbiamo imparato a stare bene con noi stesse, a essere indipendenti, più consapevoli. Abbiamo una vita ben diversa da quella che hanno potuto avere le nostre nonne e le nostre mamme. (Tina Turner)
  • Alle donne non si ubbidisce, si cede. (Roberto Gervaso)
  • Appare all’evidenza che la donna è posta a far parte della struttura vivente e operante del cristianesimo in modo così rilevante che non ne sono forse ancora state enucleate tutte le virtualità. (Paolo VI)
  • Chi mai potrà misurare il fervore e la violenza del cuore di un poeta quando rimane preso e intrappolato in un corpo di donna? (Virginia Woolf)
  • Chi potrebbe ingannare una donna innamorata? (Virgilio)
  • Ciò che ci attrae in una donna raramente ci vincola a lei (John Churton Collins)
  • Ciò che Dio non può più fare, una donna, a volte, lo può fare. (Daniel Pennac)
  • Delle donne non vince quella che corre dietro, né quella che scappa, vince invece quella che aspetta (Elias Canetti)
  • Di fronte all’amore ci sono tre tipi di donne: quelle che si sposano, quelle che si amano e quelle che si pagano. Può anche trattarsi della stessa donna. Si comincia col pagarla, ci si mette ad amarla e poi si finisce per sposarla (Sacha Guitry)
  • Dobbiamo fare attenzione in questa epoca di femminismo radicale a non dar rilievo a una parità dei sessi che conduca le donne a imitare gli uomini per dimostrare la propria uguaglianza. Essere pari non significa essere identici. (Eva Burrows)
  • Donna non si nasce: si diventa (Simone De Beauvoir)
  • Donna: mistero senza fine bello! (Guido Gozzano)
  • È mai esistito qualcuno così maltrattato, così vilipeso, così insultato, tanto ingiustamente e crudelmente calpestato come noi donne? (Jane Anger)
  • E ovviamente gli uomini conoscono qualunque cosa, tranne le cose che le donne conoscono meglio di loro. (George Eliot)
  • Essere donna è così affascinante. È un’avventura che richiede un tale coraggio, una sfida, che non finisce mai. (Oriana Fallaci)
  • Essere donna è un compito terribilmente difficile, visto che consiste principalmente nell’avere a che fare con uomini. (Joseph Conrad)
  • Fanno delle cose, le donne, alle volte, che c’è da rimanerci secchi. Potresti passare una vita a provarci: ma non saresti capace di avere quella leggerezza che hanno loro, alle volte. Sono leggere dentro. Dentro. (Alessandro Baricco)
  • Fra cento anni […] le donne non saranno più il sesso protetto. Logicamente condivideranno tutte le attività e tutti gli sforzi che una volta erano stati loro negati. La balia scaricherà il carbone. La fruttivendola guiderà la macchina. Ogni presupposto basato sui fatti osservati quando le donne erano il sesso protetto sarà scomparso; ad esempio […] l’idea che le donne, i preti e i giardinieri vivano più a lungo. Togliete questa protezione, esponete le donne agli stessi sforzi e alle stesse attività, lasciatele diventare soldati, marinari, camionisti e scaricatori di porto, e vi accorgerete che le donne muoiono assai più giovani e assai più presto degli uomini; cosicché si dirà: “Oggi ho visto una donna”, come si diceva “Oggi ho visto un aereo”. Può accadere qualunque cosa quando la femminilità cesserà di essere un’occupazione protetta. (Virginia Woolf)
  • Il compito di noi donne è di innalzare la razza umana. Gli uomini devono cercare di raggiungerci. E ne hanno ancora per circa un milione di anni. (Roseanne Baer)
  • Il modello femminile si è inesorabilmente conformato a quello maschile. Siamo conformi perché l’immagine che i media propongono di noi – a cui una buona parte delle donne consapevoli cercano strenuamente di resistere – è quello di una femmina puro oggetto di piacere e di seduzione. (Susanna Tamaro)
  • Il mondo sarebbe imperfetto senza la presenza della donna. (Tommaso d’Aquino)
  • L’età delle donne la si può solamente percepire osservandole nei loro molteplici cambiamenti. Non sono mai la stessa cosa. Le donne non sono la somma di anni ma di attimi. (Fabio Volo)
  • L’intero ordine sociale… si schiera contro una donna che aspiri a raggiungere la reputazione di un uomo. (Madame De Stael)
  • L’intuizione di una donna è molto più vicina alla verità della certezza di un uomo. (Rudyard Kipling)
  • L’uomo che dice male delle donne dice male di sua madre. (Carlo Dossi)
  • La donna cattiva? C’è al mondo un’unica donna cattiva: peccato che ognuno ritenga tale la sua (Gotthold Ephraim Lessing)
  • La donna deve essere buona e, più ancora, sembrarlo. (Miguel De Cervantes)
  • La donna è come una bustina di tè, non si può dire quanto è forte fino a che non la si mette nell’acqua bollente. (Eleanor Roosevelt)
  • La guerra non appartiene alla storia della donna. (Virginia Wolf)
  • Lasciamo le belle donne agli uomini senza fantasia (Marcel Proust)
  • Le donne che hanno cambiato il mondo non hanno mai avuto bisogno di mostrare nulla se non la loro intelligenza. (Rita Levi Montalcini)
  • Le donne hanno sempre dovuto lottare doppiamente. Hanno sempre dovuto portare due pesi, quello privato e quello sociale. Le donne sono la colonna vertebrale delle società. (Rita Levi-Montalcini)
  • Le donne sono capaci di parlare di Dio e dei misteri della fede con la loro peculiare intelligenza e sensibilità. (Benedetto XVI)
  • Le donne sono le prime educatrici del genere umano (Theodor Gottlieb von Hippel)
  • Le donne sono una vite su cui gira tutto. (Lev Tolstoj)
  • Le donne, come i sogni, non sono mai come tu le vorresti (Luigi Pirandello)
  • Le donne: non le vedi mai sedersi su una panchina con l’avviso “Verniciata di fresco”. Hanno occhi dappertutto. (James Joyce)
  • Maschi, ricordatevi: quando un giorno nella corsa della vita una donna vi busserà alle spalle non è perché è rimasta indietro, è che vi ha doppiati. (Geppi Cucciari)
  • Mi piace stare in una stanza con una donna. Anche quando prendo il treno, se entro in uno scompartimento e ci trovo una donna sono più contento. E se non c’è continuo a cercare finché la trovo. Non è che poi le rivolgo la parola, o ci parlo, o ci provo per forza, anzi, ma mi piace che sia lì. Mi piace la loro compagnia anche se silenziosa e sconosciuta. Le donne sono belle da respirare. (Fabio Volo)
  • Nelle donne tutto è cuore, perfino la testa. (Jean Paul)
  • Non c’è furia uguale a una donna che cerca un nuovo amante (Cyril Connolly)
  • Non nego che alcune donne siano stupide; Dio Onnipotente le ha fatte per vivere insieme agli uomini. (George Eliot)
  • Preferisco le donne con un passato: la loro conversazione è decisamente più divertente. (Oscar Wilde)
  • Queste donne son proprio dotte per natura; mentre gli uomini la loro dottrina la imparano dai libri (Śūdraka)
  • Se le donne sono frivole è perché sono intelligenti a oltranza. (Alda Merini)
  • Se una donna è così attraente quando ti incontra, chi se ne frega se è arrivata in ritardo. (JD Salinger)
  • Se vuoi che venga detto qualcosa chiedi a un uomo, se vuoi che venga fatto qualcosa, chiedi a una donna. (Margareth Tatcher)
  • Secondo l’opinione di non so quale saggio del passato, al mondo non esisteva che una sola donna buona; così egli consigliava a tutti di pensare e credere che quella donna fosse la loro, e così sarebbero vissuti contenti. (Miguel De Cervantes)
  • Si sa come sono le donne, se le desideri lo sentono subito. (Fabio Volo)

Foto | Pixabay




Roberto Russo

 
Roberto Russo è nato a Roma e vive a Perugia. Dottore in letteratura cristiana antica greca e latina, è appassionato del profeta Elia. Segue due motti: «Nulla che sia umano mi è estraneo» (Terenzio) e «Ogni volta che sono stato tra gli uomini sono tornato meno uomo» (Tommaso da Kempis). In questa tensione si dilania la sua vita. Tra le altre cose, collabora con alcune testate online, è editore della Graphe.it, e tanto tempo fa ha pubblicato un racconto con Mondadori.