0
Posted venerdì, 29 Aprile 2016 by Roberto Russo in Zibaldone
 
 

Le più significative frasi sul sole

Frasi sul sole

Frasi sul sole: le più intense e significative

«Laudato sie, mi’ Signore, cum tucte le tue creature, spetialmente messor lo frate sole, lo qual è iorno, et allumini noi per lui. Et ellu è bellu e radiante cum grande splendore, de te, Altissimo, porta significatione»: scriveva così Francesco d’Assisi nel suo Cantico delle creature. Il calore, la luminosità, la bellezza del sole è qualcosa che ci appartiene e tutti ben sappiamo quanto sia lieta una giornata soleggiata.

In molti ci hanno lasciato frasi sul sole: alcune si riferiscono alla stella in sé, altre invece prendono il sole come termine di paragone per delle similitudini; ci sono poi i proverbi sul sole che testimoniano quanto la saggezza popolare ci sappia vedere lungo.

Le più belle frasi sul sole

  • A quattro cose non prestar fede: sole d’inverno, nuvole d’estate, amor di donna e discrezione di frate. (Proverbio italiano)
  • Amate i vostri nemici, fate del bene a chi vi odia e pregate per chi vi perseguita e vi calunnia, affinché siate figli del padre vostro che sta nei cieli, che fa sorgere il sole sui buoni e sui cattivi e fa piovere sui giusti e sugli ingiusti. (Gesù)
  • Anche il sole ha le sue macchie. (Napoleone Bonaparte)
  • Anche il sole penetra nelle latrine, ma non ne è contaminato. (Diogene il cinico)
  • Casa dove non batte il sole, entra il medico a tutte l’ore. (Proverbio italiano)
  • Cent’anni avrai in due parole: a letto presto e levati col sole. (Proverbio italiano)
  • Chi guarda fisso nel sole, e non starnuta, guardati da quello. (Giulio Cesare Croce)
  • Chi ha un male, chi un altro, e fra gli uomini – quanti il sole ne vede – nessuno è perfettamente felice. (Teognide)
  • Chi vede un gigante esamini prima la posizione del sole e faccia attenzione a che non sia l’ombra di un pigmeo. (Novalis)
  • Dietro ogni nuvola, c’è sempre il sole. (Detto popolare)
  • E che? Forse non vedrò più altrove il sole e le stelle? Non potrò più cercare sotto ogni cielo la dolce verità se prima non mi renderò infame, anzi miserabile al popolo e alla città di Firenze? E nemmeno il pane mi mancherà. (Dante Alighieri)
  • Era come un gallo che pensava che il sole sorgesse per ascoltarlo. (George Eliot)
  • I giovani hanno la memoria corta, e hanno gli occhi per guardare soltanto a levante; e a ponente non ci guardano altro che i vecchi, quelli che hanno visto tramontare il sole tante volte. (Giovanni Verga)
  • Il falso amico è come l’ombra che ci segue finché dura il sole. (Carlo Dossi)
  • Il medesimo sole fa conoscere ed onora le gesta di uno, espone al biasimo le azioni di un altro. Si contristano per la sua presenza le notturne strige, il rospo, il basilisco, il gufo: esseri solitari, notturni e sacri a Plutone. Esultano invece gallo, fenice, cigno reale, cigno, aquila, lince, ariete e leone. (Giordano Bruno)
  • Il sole dei vivi non scalda più i morti. (Alphonse de Lamartine)
  • Il sole è nuovo ogni giorno. (Eraclito)
  • Il sole può tramontare e risorgere; per noi quando la breve luce si spegne resta un’unica eterna notte da dormire. (Catullo)
  • Il sole si alza prima di me, ma io mi corico dopo di lui. Siamo pari e patta. (Jules Renard)
  • L’uomo è un sole, i suoi sensi sono i suoi pianeti. (Novalis)
  • Né il sole né la morte si possono guardare fissamente. (François de La Rochefoucauld)
  • Non posso nascondere il sole con un pugno di polvere. (Omar Khayyam)
  • Oggi è una di quelle giornate in cui il sole sorge veramente per umiliarti. (Chuck Palahniuk)
  • Voglio che il sole mi dia il benvenuto. (Rodolfo Valentino)

Concludiamo questa rassegna di frasi sul sole con la splendida poesia Ed è subito sera di Salvatore Quasimodo:

Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera.

Foto | Pixabay




Roberto Russo

 
Roberto Russo è nato a Roma e vive a Perugia. Dottore in letteratura cristiana antica greca e latina, è appassionato del profeta Elia. Segue due motti: «Nulla che sia umano mi è estraneo» (Terenzio) e «Ogni volta che sono stato tra gli uomini sono tornato meno uomo» (Tommaso da Kempis). In questa tensione si dilania la sua vita. Tra le altre cose, collabora con alcune testate online, è editore della Graphe.it, e tanto tempo fa ha pubblicato un racconto con Mondadori.