0
Posted 24 Maggio 2016 by Roberto Russo in Mondolibri
 
 

Towel Day: cos’è e come si celebra il Giorno dell’asciugamano

Towel Day

Il 25 maggio è il Towel Day, giornata dedicata a Douglas Adams

Il 25 maggio si celebra il Towel Day, una giornata commemorata da tutti i fan dei libri di Douglas Adams. Si chiama Towel Day ovvero Giorno dell’asciugamano perché si porta per tutto il dì un asciugamano addosso. E come mai? L’asciugamano è un oggetto che ha la sua importanza nella serie di libri Guida galattica per gli autostoppisti di cui Douglas Adams è autore. Si legge nel testo (traduzione di Laura Serra):

L’asciugamano è forse l’oggetto più utile che un autostoppista galattico possa avere. In parte perché è una cosa pratica: ve lo potete avvolgere intorno perché vi tenga caldo quando vi apprestate ad attraversare i freddi satelliti di Jaglan Beta; potete sdraiarvici sopra quando vi trovate sulle spiagge dalla brillante sabbia di marmo di Santraginus V a inalare gli inebrianti vapori del suo mare; ci potete dormire sotto sul mondo deserto di Kakrafoon, con le sue stelle che splendono rossastre; potete usarlo come vela di una mini–zattera allorché vi accingete a seguire il lento corso del pigro fiume Falena; potete bagnarlo per usarlo in un combattimento corpo a corpo; potete avvolgervelo intorno alla testa per allontanare vapori nocivi o per evitare lo sguardo della Vorace Bestia Bugblatta di Traal (un animale abominevolmente stupido, che pensa che se voi non lo vedete nemmeno lui possa vedere voi: è matto da legare, ma molto, molto vorace); infine potete usare il vostro asciugamano per fare segnalazioni in caso di emergenza e, se è ancora abbastanza pulito, per asciugarvi, naturalmente.

Chi era Douglas Adams

Douglas Noël Adams – noto anche come DNA – è stato uno scrittore e sceneggiatore britannico che nacque a Cambridge l’11 marzo 1952 (nel 2013 Google lo omaggiò con un doodle per il compleanno). Dopo la laurea in letteratura inglese nel 1978 è diventato tra i più noti personaggi radiofonici in Inghilterra grazie alla Guida galattica per gli autostoppisti, un testo nato prima come racconto radiofonico e poi vero e proprio fenomeno, anzi, una trilogia in cinque parti, vale a dire La guida galattica per gli autostoppisti; Ristorante al termine dell’universo; La vita, l’universo e tutto quanto; Addio e grazie per tutto il pesce; Praticamente innocuo (tutti titoli pubblicati in italiano da Mondadori con la traduzione di Laura Serra). Ma la Guida è stata anche una serie televisiva, un film per il cinema, videogiochi e spettacoli teatrali e ha dato il via alla cosiddetta fantascienza umoristica. Purtroppo l’11 maggio 2001, a seguito di un attacco cardiaco, Douglas Adams moriva: aveva solo quarantanove anni. Il 14 maggio 2001 un suo fan, D. Clyde Williamson, propose di omaggiare DNA con il Towel Day, che venne celebrato il 25 maggio seguente e da allora è stato un appuntamento fisso.

Tra le altre sue opere disponibili per il mercato italiano troviamo L’investigatore olistico Dirk Gently (traduzione di Andrea Buzzi, Feltrinelli) e La lunga oscura pausa caffè dell’anima (traduzione di Marco e Dida Paggi, Mondadori).

Come celebrare il Towel Day

Non sapete come celebrare il Towel Day? Ecco alcuni consigli, allora.

  • Il 25 maggio indossate, in maniera ben visibile, un telo da bagno che vi piace, preferibilmente non troppo vecchio e, naturalmente!, pulito. Portatelo con voi per tutto il giorno. Va di moda anche far indossare un asciugamano a un cane o a un gatto.
  • Rispondete “42” a ogni domanda che vi fanno oggi. Non sapete il perché? 42 è la risposta, anche in questo caso.
  • Esponete uno striscione con la scritta DON’T PANIC o, in italiano, NON FATEVI PRENDERE DAL PANICO. Questa frase va sempre scritta tutto in maiuscolo perché è così che è riportata nella Guida galattica per gli autostoppisti. Se poi avete una maglietta con questa scritta, indossatela, che è meglio.
  • Chiamate i vostri amici e colleghi con il nome dei personaggi della Guida, come Arthur, Ford, Grande Ciaparche Verde, Humma Kavula, Marvin, Random, Trillian, Slartibartfast, Zaphod Beeblebrox, Vogon (questo è un nome collettivo che indica una specie aliena; magari lo si può usare per riferirsi a una serie di persone, come «I Vogon dell’amministrazione hanno detto se puoi richiamarli»), Vorace Bestia Bugblatta di Traal.
  • Leggete uno dei libri di Douglas Adams; se ancora non li avete comprati (male!) potrebbe essere l’occasione buona per farlo. Ricordatevi anche del film e della serie tv, ma noi consigliamo la lettura dei libri, ovviamente.
  • Usate i social media per far conoscere il Towel Day e le opere di Douglas Adams.
  • Organizzate un Towel Day party in un pub o in un bar, brindando alla memoria di Douglas Adams che amava molto le feste. Magari è utile dare uno sguardo al sito dell’iniziativa (sia in inglese che in italiano) per vedere come altri stanno celebrando il Towel Day e trovare un evento proprio vicino a voi. Potete anche organizzare un flash mob e, se pensate di usare una chitarra, ricordatevi che DNA, influenzato dai Pink Floyd, dai Beatles e dai Procol Harum, suonava quella “da mancini”.
  • Fate una donazione a un’organizzazione che protegge le specie in via di estinzione: Douglas Adams era un appassionato ambientalista e amante degli animali e si è battuto per la difesa di diverse specie in via di estinzione.

Foto | Kreg Steppe




Roberto Russo

 
Roberto Russo è nato a Roma e vive a Perugia. Dottore in letteratura cristiana antica greca e latina, è appassionato del profeta Elia. Segue due motti: «Nulla che sia umano mi è estraneo» (Terenzio) e «Ogni volta che sono stato tra gli uomini sono tornato meno uomo» (Tommaso da Kempis). In questa tensione si dilania la sua vita. Tra le altre cose, collabora con alcune testate online, è editore della Graphe.it, e tanto tempo fa ha pubblicato un racconto con Mondadori.