0
Posted 19 Luglio 2016 by Nymeria in Mondolibri
 
 

La scrittrice Margaret Mazzantini: biografia, libri, frasi

Margaret Mazzantini

La scrittrice Margaret Mazzantini

Margaret Mazzantini è una scrittrice, attrice e drammaturga italiana. Nata a Dublino il 27 ottobre 1961, vive qui per tre anni prima che la famiglia si trasferisca a Tivoli, vicino a Roma. È figlia d’arte in quanto il padre è lo scrittore Carlo Mazzantini, la madre è la pittrice Anne Donnelly e la sorella maggiore è l’attrice Giselda Volodi. Nel 1982 si diploma all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica e poi si dedica al ruolo di attrice di cinema, televisione e teatro. È sposata con Sergio Castellitto dal 1987 e insieme hanno avuto quattro figli. Dal 2003 Margaret Mazzantini è Dama dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana.

Margaret Mazzantini, scrittrice

Come scrittrice Margaret Mazzantini si muove soprattutto tra i romanzi sentimentali. L’esordio avviene nel 1994 con Il catino di zinco, vincitore fra l’altro del premio Opera Prima Rapallo-Carige ed entra a far parte della cinquina del Premio Campiello. Arriviamo nel 1995 quando scrive la pièce teatrale Manola che interpreta con Nancy Brilli per la regia di Sergio Castellitto (nel 1998 Manola viene pubblicato come romanzo dalla Mondadori).

Torniamo ai libri di Margaret Mazzantini. Nel 2000 arriva poi il monologo teatrale Zorro. Un eremita sul marciapiede, interpretato questa volta da Sergio Castellitto e pubblicato poi nel 2004 da Mondadori.

Nel 2002 è la volta di Non ti muovere, vincitore fra l’altro del Premio Strega, Premio Rapallo-Carrige e del Premio Grinzane Cavour, mentre nel 2008 esce, sempre per Mondadori, il romanzo Venuto al mondo, vincitore del Premio Campiello 2009. Passiamo poi al 2011 quando viene pubblicato il romanzo Nessuno si salva da solo, vincitore del Premio Flaiano. Ancora nel 2011 esce Mare al mattino, romanzo questa volta edito da Einaudi, vincitore del Premio Matteotti e del Premio Cesare Pavese. Nel 2013 arriva il romanzo Splendore, di nuovo edito da Mondadori; nello stesso anno riceve il Dante d’Oro all’opera omnia.

Margaret Mazzantini e il cinema

Per quanto riguarda la sua carriera cinematografica la ricordiamo in Una fredda mattina di maggio di Vittorio Sindoni, Nulla ci può fermare di Antonello Grimaldi, Il sogno della farfalla di Marco Bellocchio, Il cielo è sempre più blu di Antonello Grimaldi, Festival di Pupi Avati, Il barbiere di Rio di Giovanni Veronesi, Libero burro, Non ti muovere e Nessuno si salva da solo, tutti e tre di Sergio Castellitto. In televisione invece la ricordiamo in Un delitto, Il cuore di mamma, Delitti e caviale e Un cane sciolto 2.

Frasi dai romanzi di Margaret Mazzantini

Queste sono alcune citazioni prese dai romanzi di Margaret Mazzantini:

  • È uno sbaglio andare a istinto. Ti porta fino a un certo punto, poi ti molla. Quando cominci a indurirti non hai più nulla, l’istinto muore giovane. Si trasforma in sospetto. E tu resti un semplice ignorante in balia delle tue menomazioni. (Nessuno si salva da solo)
  • Ma ogni vera gioia ha una paura dentro. (Mare al mattino)
  • Mi sono accanito contro il mio destino, ho lottato a piene mani contro di lui che mi scacciava dai miei sogni, mi buttava in un altro verso. (Non ti muovere)
  • Perché il sogno è bello in solitudine, stretto nella mani nude, magari sporche, magari dure, che quando le strofino fanno un rumore di cartone. Restate lì dove siete, Cormorani, nelle vostre Ludoteche, paninoteche, enoteche, emeroteche… Nelle vostre teche. (Zorro)
  • Pesci, pensai, non siamo altro che pesci… branchie che si gonfiano e si chiudono… poi viene un gabbiano che dall’alto ci prende e mentre ci smembra ci fa volare, forse questo è l’amore. (Venuto al mondo)

Foto | Di nicolas genin from Paris, France (66ème Festival de Venise (Mostra)) [CC BY-SA 2.0], attraverso Wikimedia Commons




Nymeria

 
Nerd inside, come scopo nella vita sto cercando di leggere tutta la letteratura fantasy possibile e immaginabile.. Beh, poi ci sono anche i manga, i videogiochi, i telefilm, i film... ce la farò?