0
Posted 15 Agosto 2016 by Graphe.it in Mondolibri
 
 

All’asta una prima edizione di Harry Potter, con tanto di errore

All'asta una prima edizione di Harry Potter molto particolare

All’asta una prima edizione di Harry Potter molto particolare

È un momento magico (è il caso di dirlo!) per Harry Potter. Mentre l’attesa per l’uscita in italiano dell’ottavo libro è sempre più intensa, non cessano di giungere notizie che riguardano la saga del piccolo mago.

Sembra che più passino gli anni e più aumenti l’attenzione verso i libri di J. K. Rowling. In quest’ottica si colloca la mostra per i vent’anni dalla prima pubblicazione dei libri di Harry Potter che la British Library sta organizzando per il prossimo anno. E proprio la prima edizione del primo libro della saga (Harry Potter e la pietra filosofale) è al centro di un’asta del tutto particolare. La casa d’aste Bonhams, infatti, la batterà a ventitremila euro il prossimo 9 novembre (il valore del libro è stimato tra le 15.000 e le 20.000 sterline, vale a dire tra 17.300 e 23.100 euro). Ma non sarà messo all’asta una copia qualunque, bensì una che è molto ambita dai collezionisti.

L’errore che impreziosisce la prima edizione di Harry Potter

La pagina 53 della prima edizione di Harry Potter, con tanto di errore

La pagina 53 della prima edizione di Harry Potter, con tanto di errore

Quando nel 1997 venne pubblicato il primo libro della sconosciuta J. K. Rowling, la casa editrice Bloomsbury ne fece una tiratura di cinquecento copie. Pochine, vero? Nessuno pensava che avrebbe avuto tutto questo successo. Ebbene a pagina 53 di quella prima tiratura c’era un refuso, che poi è stato corretto nelle edizioni successive. Nell’elenco dei materiali che Harry deve prendere per frequentare Hogwarts era ripetuto per due volte «1 bacchetta». L’errore compare alla fine della lista: «1 bacchetta» all’inizio e «1 bacchetta» alla fine. Del resto, lo sappiamo bene, le bacchette magiche di Harry sono speciali!

Queste cose piacciono ai collezionisti e chissà a quanto arriverà poi l’asta finale. Chiosa Matthew Haley, responsabile della sezione Libri e Manoscritti di Bonhams:

In quanto primo libro della serie, Harry Potter e la pietra filosofale occupa un posto speciale tra i milioni di lettori in tutto il mondo e l’errore che contiene ne aumenta il valore, ovviamente, in quanto una rarità del mondo di Harry Potter. Al pari di altri acclamati libri per ragazzi, anche quelli di Harry Potter sono molto apprezzati dagli adulti e c’è un forte mercato tra i collezionisti di prime edizioni. La copia che batteremo all’asta è in condizioni eccellenti – una delle migliori che io abbia mai visto – e ci aspettiamo grande interesse.

Foto | In apertura: Di Self made. (Based on this image.) [Public domain], attraverso Wikimedia Commons – Specimen della pagina 53 di Harry Potter and the Philosopher’s Stone: Bonhams




Graphe.it

 
“La vita e i sogni sono fogli di uno stesso libro; leggerli in ordine è vivere, sfogliarli a caso è sognare” (A. Schopenhauer)