0
Posted domenica, 28 Agosto 2016 by Roberto Russo in Mondolibri
 
 

Come leggere 100 libri all’anno

Come leggere 100 libri all'anno: 5 consigli pratici

Come leggere 100 libri all’anno: 5 consigli pratici

Si dice in giro che non ci sia tempo per leggere. Sappiamo benissimo che non è vero, perché il tempo per fare quello che piace si trova sempre. È tutta una questione di priorità. Ci sono alcune persone che amano leggere che si prefiggono dei traguardi di lettura, sì da essere sempre stimolati ad avere un libro da leggere. Altri, quelli che dicono di non aver tempo per i libri, magari se ne vanno a caccia di Pokémon. Scelta legittima, sia chiaro: ma allora non è il tempo che manca per leggere, quanto il desiderio.

In alcune parti, all’estero soprattutto, si lanciano sfide di lettura su vari argomenti (una di queste l’abbiamo lanciata anche noi nel 2015) e, a volte, anche sul numero di libri da leggere. Magari a qualcuno può interessare la sfida di leggere 100 libri all’anno. Impossibile? Certo che no! Secondo alcuni calcoli, se si legge per dieci ore a settimana, alla fine dell’anno si saranno lette all’incirca 26.000 pagine. Se la media dei libri che leggete è di 250 pagine, vuole dire che in un anno si possono leggere 104 libri (26.000:250=104). Dieci ore a settimana vuol dire circa un’ora e quaranta al giorno. Se non riuscite a ritagliarvi per voi nemmeno questo tempo, forse dovreste rivedere un po’ la vostra vita. Ma questo è un altro discorso.

Come leggere, allora, 100 libri all’anno? Ecco alcuni consigli.

5 consigli per leggere 100 libri all’anno

  1. Fai acquisti consistenti. Se vuoi leggere di più, devi comprare più libri. Avere una serie di libri da leggere motiva molto. Insomma, non devi avere alcuna scusa per non leggere.
  2. Leggi sempre. Trova un modo per leggere sempre. Ricorda che puoi leggere in treno e sui mezzi di trasporto in genere. Puoi leggere mentre sei in fila alle Poste, dal medico o altrove. Alcuni leggono anche mentre mangiano (del resto, c’è chi guarda la tv quando mangia perché non si dovrebbe poter leggere?). Altri leggono al lavoro (ma qui dipende pure da che tipo di lavoro si fa). La cosa più importante? Leggi mentre tutti gli altri dedicano il loro tempo a guardare le news o a vedere per cento volte al giorno quello che succede su Facebook.
  3. Leggi solo libri che ti interessano. Non perdere tempo nel leggere libri che non hanno alcun interesse per te. Puoi anche scegliere libri che, in un modo o nell’altro, hanno a che fare con il tuo lavoro o con i tuoi hobby.
  4. Leggi più libri contemporaneamente. Non ci sono regole per leggere quello che ti piace. Magari durante il giorno puoi leggere qualcosa di più impegnativo e la sera dedicarti a letture più leggere.
  5. Metti a frutto quanto hai imparato. Leggi quanto più puoi, ma non dimenticare di mettere in pratica quello che hai appreso. Trascorri pure diverse ore a leggere, ma fai in modo di fare anche altro.

Via | eBookfriendly
Foto | Pixabay




Roberto Russo

 
Roberto Russo è nato a Roma e vive a Perugia. Dottore in letteratura cristiana antica greca e latina, è appassionato del profeta Elia. Segue due motti: «Nulla che sia umano mi è estraneo» (Terenzio) e «Ogni volta che sono stato tra gli uomini sono tornato meno uomo» (Tommaso da Kempis). In questa tensione si dilania la sua vita. Tra le altre cose, collabora con alcune testate online, è editore della Graphe.it, e tanto tempo fa ha pubblicato un racconto con Mondadori.