0
Posted giovedì, 15 Settembre 2016 by Roberto Russo in Mondolibri
 
 

Cinquanta sfumature di nero: 10 cose che si ricavano dal trailer del film

Una scena di «Cinquanta sfumature di nero»

Una scena di «Cinquanta sfumature di nero»

E così abbiamo il trailer di Cinquanta sfumature di nero, seconda puntata della trilogia erotica più virale di sempre, prima come libro e poi come film. Cinquanta sfumature di nero arriverà al cinema a febbraio 2017, per San Valentino (come il primo episodio): c’è tanto romanticismo nell’aria, vero?

Anastasia sarà sempre interpretata da Dakota Johnson, mentre Jamie Dornan (s)vestirà i panni di Mister Grey. C’è anche Kim Basinger che sarà Elena Lincoln, la ex amante di Grey che lo ha introdotto alle pratiche sessuali estreme.

Il trailer di «Cinquanta sfumature di nero»

Dal trailer di Cinquanta sfumature di nero si possono trarre alcune considerazioni.

  • Ci sarà un ballo in maschera. E il pensiero non può che andare alle scene di Eyes Wide Shut di Stanley Kubric con Tom Cruise e Nicole Kidman, tra milionari, belle donne e situazioni intriganti in maschera.
  • Anastasia ha le idee chiare, pare: «Questa volta niente regole, niente punizioni e nessun segreto».
  • Però Grey non pare prenderla sul serio, visto che le sbuca davanti quando meno se lo aspetta. Nella vita reale Anastasia avrebbe già chiesto un ordine restrittivo.
  • Lei, la musa, è immortalata in una serie di ritratti in una galleria di arte. E scusate se è poco.
  • Ci sono fuochi d’artificio. Letteralmente.
  • Rispetto al primo film Anastasia migliora il proprio look e pure la sua acconciatura. Visto che ora è lei a decidere della sua vita (come no…!) può scegliere vestiti molto sexy di raso color champagne con un mantello piumato.
  • Vedere Jamie Dornan senza maglietta mentre fa gli addominali può essere un buon incentivo per più di qualche persona per andare al cinema, anche se il film probabilmente sarà soporifero come quello che l’ha preceduto.
  • Si cambia mezzo di trasporto: dall’elicottero si passa allo yacht. Questo vuol dire stare insieme a un milionario, altro che macchina vecchia chiesta ai genitori. Però, tranquilli, ci sarà pure l’elicottero.
  • Poteva mancare la scena di sesso nella doccia? Un classico di tutti i film eroticheggianti. Che se poi si prova a fare a casa (alzi la mano chi non ci ha mai provato) la cosa più probabile che possa succedere è finire al pronto soccorso, con l’acqua che allaga tutto il condominio. Certo, non possiamo paragonare le nostre docce di un metro quadrato con quelle del film che sono grandi quanto i nostri appartamenti…
  • Sembra che Anastasia incontri un altro tipo che la vuole dominare. Proprio sfortunata la tipa.

Via | Trendencias
Foto | Facebook




Roberto Russo

 
Roberto Russo è nato a Roma e vive a Perugia. Dottore in letteratura cristiana antica greca e latina, è appassionato del profeta Elia. Segue due motti: «Nulla che sia umano mi è estraneo» (Terenzio) e «Ogni volta che sono stato tra gli uomini sono tornato meno uomo» (Tommaso da Kempis). In questa tensione si dilania la sua vita. Tra le altre cose, collabora con alcune testate online, è editore della Graphe.it, e tanto tempo fa ha pubblicato un racconto con Mondadori.