0
Posted 11 Ottobre 2016 by Roberto Russo in Zibaldone
 
 

Giornata Internazionale delle bambine e delle ragazze 2016: l’invito di Facebook

Il doodle di Facebook per la Giornata Internazionale delle bambine e delle ragazze 2016

Il doodle di Facebook per la Giornata Internazionale delle bambine e delle ragazze 2016

A partire dal 2011, ogni 11 ottobre si celebra la Giornata Internazionale delle bambine e delle ragazze (International Day of the Girl), voluta dall’ONU. Una giornata che vuole mettere l’accento sui diritti ancora troppo spesso negati dell’infanzia in tutto il mondo, con uno sguardo particolare alle bambine.

A tal proposito, nota Donatella Vergari, Segretario Generale di Terre des Hommes, «Nel mondo, 44 milioni di bambine al di sotto dei 14 anni hanno subito mutilazioni genitali. Ogni anno, sono 16 milioni le nuove baby spose, molte delle quali diventano mamme quando ancora il loro corpo non può sopportare una gravidanza. Il 21% delle vittime di tratta sono bambine e ragazze. Tante tra loro le minori migranti: infatti il rischio di essere trafficate aumenta in presenza di guerre ed emergenze ambientali».

Per la Giornata internazionale delle bambine e delle ragazze Terre des Hommes, onlus internazionale che porta vanti numerosi progetti di sostegno ai bambini, ha lanciato la campagna «Indifesa» che, nell’edizione 2016 «punta i riflettori anche sulle bambine che vivono in zone teatro di guerra e nelle emergenze migratorie che ne conseguono, per proteggerle e tutelarne i diritti fondamentali alla salute, allo studio, alla libertà».

L’invito di Facebook per la Giornata Internazionale delle bambine e delle ragazze

Dal canto suo anche Facebook invita gli utenti a non dimenticarsi di un tema così importante. Accedendo al proprio profilo, infatti, oggi si vede un doodle che rappresenta diverse bambine e ragazze stilizzate che si tengono per mano. Il disegnino è accompagnato da una didascalia: «Per ogni ragazza e bambina del mondo». Inoltre c’è la seguente spiegazione: «Tutte le ragazze e bambine devono poter accedere ad assistenza sanitaria, istruzione e servizi di prima necessità allo stesso modo. Durante la Giornata internazionale delle bambine e delle ragazze, dimostra il tuo sostegno nei confronti di tutte le ragazze e bambini del mondo aggiungendo un motivo alla tua immagine del profilo». Segue, quindi, la possibilità di aggiungere un motivo all’immagine del proprio profilo.

Lodevole iniziativa quella di Facebook. Ma ricordiamo che il mondo reale è fuori dei social network. Va bene aggiungere un motivo e pure condividere foto e altri messaggi, ma è meglio darsi da fare concretamente. Sostenendo Terre des Hommes, per esempio.




Roberto Russo

 
Roberto Russo è nato a Roma e vive a Perugia. Dottore in letteratura cristiana antica greca e latina, è appassionato del profeta Elia. Segue due motti: «Nulla che sia umano mi è estraneo» (Terenzio) e «Ogni volta che sono stato tra gli uomini sono tornato meno uomo» (Tommaso da Kempis). In questa tensione si dilania la sua vita. Tra le altre cose, collabora con alcune testate online, è editore della Graphe.it, e tanto tempo fa ha pubblicato un racconto con Mondadori.