2
Posted 28 Novembre 2016 by Graphe.it in Racconti e testi
 
 

La dieta. Un racconto

La dieta. Un racconto

La dieta. Un racconto

Sono 20 ore, 14 minuti e 45 secondi che ho iniziato la dieta.

Questa mattina ho fatto colazione con due fette biscottate integrali, latte scremato e caffè senza zucchero. Buono, ma niente a che vedere con il cappuccino e il cornetto alla crema cui ero ormai da qualche tempo abituata. Con mia grande sorpresa, ho saputo che insieme generano una bomba di colesterolo, e non ne avevo idea! Che orrore vivere nell’ignoranza…

La dieta prevede anche dell’attività fisica; così mentre mi recavo in ufficio, ho deciso di fare una bella camminata. Sono scesa dall’autobus due fermate prima. Ho programmato anche l’uso dell’ascensore: lo prendo una volta sì e una volta no. Sì, quando salgo, no, quando scendo. Il mio ufficio è al terzo piano. Quindi se calcolo il tragitto a piedi e l’uso dimezzato dell’ascensore, posso dire di aver fatto «movimento». Mi sento già in forma.

A pranzo, il menù obbligava petto di tacchino al vapore, insalata e una fetta di pane integrale, naturalmente. Presa dall’entusiasmo e da una forza sovraumana, non ho mangiato il pane.

Sono 20 ore, 35 minuti e 10 secondi che ho iniziato la dieta.

Per merenda, una mela. La dieta prescrive «mela 150 grammi». Non è chiaro però se con o senza la buccia. Io non l’ho sbucciata. Devo riconoscere che è molto più pratico mangiare un frutto che prendere il tè con i biscotti. Il senso di fame già sembra avermi abbandonato, così come tutte quelle fantasie sulla pizza, supplì, lasagne…

Nonostante la sana e gustosa merenda, mi sono sentita un po’ gonfia. La mela sicuramente pesava più di 150 grammi; forse la dovevo sbucciare.

Sono 21 ore, 18 minuti e 4 secondi che ho iniziato la dieta.

Per cena, un minestrone senza pasta mi ha messo a dura prova. Miseramente privo di parmigiano e sale, stentavo a mandarlo giù. Il sapore era completamente diverso dai miei soliti minestroni.

Dopo mangiato però, ho provato una sensazione di leggerezza. Questa è la conferma che la dieta funziona. Io già mi sento bella dentro e bella fuori.

Sono 22 ore, 5 minuti e 16 secondi che ho iniziato la dieta.

Sono soddisfatta. Per tutta la giornata ho evitato le tentazioni caloriche. Ho rifiutato anche i biscotti che Paola ogni tanto porta in ufficio e ho seguito alla lettera tutte le indicazioni.

Sono veramente fiera di me.

Con grande orgoglio e dopo tutta la fatica che ho fatto non ho alcun dubbio: questa fetta di crostata alla Nutella, oggi me la sono proprio meritata.

La dieta è un racconto di Tiziana Parini
allieva del corso di scrittura narrativa che Susanna Trossero tiene a Ostia – Roma
presso l’associazione Fo.Ri.Fo.

Foto | Pixabay




Graphe.it

 
“La vita e i sogni sono fogli di uno stesso libro; leggerli in ordine è vivere, sfogliarli a caso è sognare” (A. Schopenhauer)