0
Posted martedì, 7 Febbraio 2017 by Nymeria in Mondolibri
 
 

Lisabetta da Messina: riassunto della novella del Decameron

Lisabetta da Messina
Lisabetta da Messina

Lisabetta da Messina è la quinta novella della quarta giornata del Decameron di Boccaccio. Come tutte le altre storie di questa parte del libro, anche qui viene trattato un amore infelice, dal finale tragico.

Riassunto di Lisabetta da Messina

Lisabetta è una giovane ragazza di Messina, anche se la famiglia era originaria di San Gimignano: orfana del padre, vive insieme ai suoi tre fratelli. La famiglia si è arricchita nel corso del tempo grazie al commercio.

Lisabetta si innamora di Lorenzo, un ragazzo povero di Pisa che aiuta i fratelli nel lavoro. Il loro amore non è consentito per i dettami dell’epoca: c’è troppa differenza di ceto sociale fra i due. Lisabetta e Lorenzo pensano che il loro amore possa superare ogni cosa, perché è puro e onesto, ma non hanno considerato la rigidità mentale dei tre fratelli: una volta scoperto questo amore, decidono di impedire che proceda oltre. Questo perché Lisabetta è tecnicamente ancora nubile e questa tresca con Lorenzo rischia di infangare la sua reputazione e quindi quella di tutta la famiglia.

Così i tre fratelli convincono Lorenzo ad accompagnarli fuori città, ma qui lo uccidono e ne nascondono il cadavere. Una volta tornati a casa convincono tutti, anche Lisabetta, che il ragazzo è via per affari. Vista però la lunga assenza, Lisabetta comincia a sospettare che ci sia qualcosa che non va.

E infatti una notte il fantasma di Lorenzo parla in sogno a Lisabetta e gli dice di essere stato ucciso dai suoi fratelli, mostrandole anche in luogo dove il suo corpo è stato sepolto. Lisabetta, con la scusa di fare una gita in campagna, riesce a recuperare il corpo dell’amato, grazie anche all’aiuto di una serva. Una volta disseppelito il cadavere, decide di tagliargli la testa e la nasconde in un vaso, ricoprendola poi con terriccio e una pianta di basilico: in questo modo avrà sempre vicino a sé il suo amato.

Essendo ben concimato, questo basilico cresce notevolmente e Lisabetta tutti i giorni piange sulla pianta. I vicini trovano strano vedere tutti i giorni quella giovane donna struggersi per una pianta di basilico e avvisano i fratelli della cosa. I tre prendono il vaso e fanno la macabra scoperta: a questo punto cercano di far sparire tutto per evitare un’accusa di omicidio e vanno via da Messina, trasferendosi a Napoli insieme a Lisabetta. La ragazza, però, già malata a seguito del sequestro del vaso e della testa, finisce per morire dal dolore.

Foto | William Holman Hunt [Public domain], via Wikimedia Commons




Nymeria

 
Nerd inside, come scopo nella vita sto cercando di leggere tutta la letteratura fantasy possibile e immaginabile.. Beh, poi ci sono anche i manga, i videogiochi, i telefilm, i film... ce la farò?