0
Posted giovedì, 10 Gennaio 2019 by Giorgio Podestà in Zibaldone
 
 

10 belle citazioni letterarie sull’inverno

Citazioni letterarie sull'inverno
Citazioni letterarie sull'inverno

Inverno: una stagione che sembra fatta per la lettura. Per accoccolarsi – anima e corpo – tra le pagine di un libro. Come un piccolo quadro d’altri tempi ecco aprirsi davanti al nostro sguardo, una finestra, una vecchia poltrona, una luce fioca che illumina (solo per noi) storie, romanzi, rivoli di poesia. Gli incanti ovattati del “Generale inverno” hanno nel corso dei secoli sempre rapito il cuore e l’immaginazione di grandi scrittori, di penne celebri, di nomi che, in un modo o nell’altro, hanno lasciato un segno. Scopriamo insieme allora le loro citazioni, i loro pensieri sulla stagione più discreta e silenziosa dell’anno, quando il cuore sembra ripiegare su stesso, acquietandosi nel primo fiocco di neve che cade, morbido e incantato, dal cielo.

Citazioni letterarie sull’inverno

Abbiamo scelto dieci citazioni letterarie sull’inverno per riflettere e lasciarsi andare ai ricordi: sette sono in prosa e tre in poesia.

7 intense frasi sull’inverno bello

Le grandi scrittrici come i grandi scrittori si sono lasciati ispirare dall’inverno e ci hanno regalato queste frasi che sono delle vere e proprie perle.

  • Apri le narici. Annusa la neve. Lascia che la vita accada. (Sylvia Plath)
  • Era uno di quei giorni di marzo in cui il sole splende caldo e il vento soffia freddo: quando è estate nella luce e inverno nell’ombra. (Charles Dickens, Grandi speranze)
  • Impara nella semina, insegna nel raccolto, e in inverno godi. (William Blake)
  • Mi chiedo se la neve ama gli alberi e campi, che li bacia così dolcemente. E li copre come con una morbida trapunta bianca; e forse dice «Andate a dormire, cari, finché non arriva l’estate di nuovo». (Lewis Carrol, Alice nel paese delle meraviglie)
  • Quando la sera sale la nebbia e io cammino sola, mi sembra che la pioggia mi trapassi il cuore e lo frantumi. (Gustave Flaubert, Novembre)
  • Se non avessimo l’inverno, la primavera non sarebbe così piacevole: se qualche volta non provassimo le avversità, la prosperità non sarebbe così gradita. (Anne Bradstreet)
  • Vorrei che tu venissi da me in una sera d’inverno e, stretti insieme dietro i vetri, guardando la solitudine delle strade buie e gelate, ricordassimo gli inverni delle favole, dove si visse insieme senza saperlo. (Dino Buzzati)

3 citazioni letterarie sull’inverno in forma di poesia

Naturalmente la poesia ha il proprio sguardo maestro sulla stagione fredda. Vi proponiamo tre citazioni sull’inverno prese dai versi di Pasternak, Percy Bysshe Shelley e Giuseppe Ungaretti.

Percy Bysshe Shelley in Ode al vento occidentale tratteggia questa deliziosa immagine:

E alla terra che dorme, attraverso il mio labbro,
tu sia la tromba d’una profezia! Oh, Vento,
se viene l’Inverno, potrà la Primavera essere lontana?

Scrive Boris Pasternak a proposito della neve:

La neve cade, la neve cade,
come se non cadessero i fiocchi,
ma in un mantello rattoppato
scendesse a terra la volta celeste.

Infine, cediamo la parola al nostro Giuseppe Ungaretti:

Inverno. Come un seme il mio animo ha bisogno
del suo lavoro nascosto.

Via | Bookstr
Foto | Pixabay




Giorgio Podestà

 
Nato in Emilia si occupa di moda, traduzioni e interpretariato. Dopo la laurea in Lettere Moderne e un diploma presso un famoso istituto di moda e design, ha intrapreso la carriera di fashion blogger, interprete simultaneo e traduttore (tra gli scrittori tradotti in lingua inglese anche il premio Strega Ferdinando Camon).