0
Posted 1 Agosto 2019 by Giorgio Podestà in Mondolibri
 
 

8 romanzi che si svolgono in un solo giorno

I più bei romanzi che si svolgono in un solo giorno
I più bei romanzi che si svolgono in un solo giorno

Guerra e Pace di Tolstoj, Eugenia Grandet di Balzac, Madame Bovary di Flaubert sono grandi romanzi, pietre miliari della letteratura mondiale le cui vicende si dipanano nel corso degli anni. Trame che scorrono ora impetuose, ora più placide, preparandoci, spesso e volentieri, a un finale con il botto.

Ma accanto a queste innegabili meraviglie, ci sono anche altre grandi opere letterarie dove il tempo si restringe; capolavori con un raggio temporale molto corto e un ticchettio dell’orologio appena accennato. Fatti e avvenimenti che si concentrano, insomma, in un solo giorno. Ventiquattro ore così intense da lasciare, però, in un modo o nell’altro, un segno indelebile sia nel lettore che nei tanti protagonisti. Uno spartiacque indimenticabile, non vi è altro modo di metterla, tra il noioso prima e l’imponderato dopo.

I più bei romanzi che si svolgono in un solo giorno

Se ami le storie ambientate in appena ventiquattro ore, questi sono i romanzi che fanno per te

Ulisse di James Joyce

Un’opera che è alla base del romanzo moderno. Costruito su più registri, Ulisse racconta vite e pensieri di un gruppo di cittadini di Dublino nel corso di un solo giorno: il 16 giugno 1904.

Pagina dopo pagina seguiamo da vicino il raffinato e problematico Stephen Dedalus, i pensieri e gli atti di Leopold Bloom, un piccolo borghese tradito dalla moglie (e portato anche a piccoli sorridi compromessi) e infine anche il lungo, indimenticabile soliloquio di Molly Bloom che Joyce mette proprio a chiusa del suo romanzo più famoso.

La signora Dalloway di Virginia Woolf

Altra pietra miliare della letteratura del Novecento. Altro capolavoro del flusso di coscienza. Virginia Woolf ci porta per ventiquattro ore nella vita di Clarissa Dalloway, una signora dell’alta società britannica. La seguiamo così per le strade di Londra in una luminosa giornata di giugno, mentre, in parallelo, assistiamo alle vicende di Septimus, un veterano della Grande Guerra, pronto ormai a soccombere, dopo gli inenarrabili orrori della trincea, alla pazzia.

Le ore di Michael Cunningham

Un libro che è un omaggio ben riuscito alla Signora Dalloway ed alla sua autrice. Il romanzo della grande scrittrice inglese fa infatti da fil rouge alle vicende di ben tre donne (inclusa la stessa Woolf). Tutto alla fine si intreccerà e risolverà nell’inaspettato, tragico finale.

Un uomo solo di Christopher Isherwood

Un intero giorno nella vita di George, professore omosessuale chiuso nel proprio lutto e nella propria malinconica solitudine dopo la scomparsa del compagno.

Sabato di Ian McEwan

Il romanzo di McEwan pubblicato nel 2005 è ambientato in un giorno del tutto particolare: il 15 febbraio del 2003. Un sabato che vide a Londra una grande manifestazione di protesta contro l’occupazione dell’Iraq. L’incontro- scontro del protagonista, un celebre chirurgo, con Baxter, un uomo violento e malato, avrà dure ripercussioni sul suo sabato di relax.

Il sole è anche una stella di Nicola Yoon

Ventiquattro ore durante le quali due giovani studenti di New York si innamorano perdutamente. Peccato che la giovane innamorata debba, insieme a tutta la famiglia, essere espulsa e mandata in Giamaica entro dodici stringatissime ore.

After Dark di Haruki Murakami

Pubblicato in Italia da Einaudi nel 2008, il romanzo di Murakami ci mostra l’aspetto notturno non solo di una città come Tokyo, ma anche della gente che l’abita.

Una giornata di Ivan Denisovič di Aleksandr Solženicyn

Un romanzo che ci racconta dell’intollerabile brutalità dei gulag russi. La penna del celebre scrittore ci fa vivere per un intero, lungo giorno nella vita di Ivan Denisovič, prigioniero politico nella Russia buia degli anni ’50.

Via | Electric Literature
Foto | Pixabay




Giorgio Podestà

 
Nato in Emilia si occupa di moda, traduzioni e interpretariato. Dopo la laurea in Lettere Moderne e un diploma presso un famoso istituto di moda e design, ha intrapreso la carriera di fashion blogger, interprete simultaneo e traduttore (tra gli scrittori tradotti in lingua inglese anche il premio Strega Ferdinando Camon).