0
Posted domenica, 8 Settembre 2019 by Nymeria in Recensioni
 
 

Come si festeggia il Natale in America?

Come si festeggia il Natale in America
Come si festeggia il Natale in America

Il Natale è una festività molto sentita in America. Numerose sono le tradizioni, anche per via del carattere multietnico del paese: ciascuna etnia, infatti, ha le proprie tradizioni da rispettare. Tuttavia ce ne sono alcune che accomunano un po’ tutte.

Come si festeggia il Natale in America

Prima di tutto, come succede spesso negli USA, il Natale qui è esagerato: tutto è più grande e luminoso.

La preparazione al Natale

Si comincia ben prima del 25 dicembre: nelle settimane precedenti tutti partecipano alla caccia al regalo con un Black Friday che è mille volte più caotico rispetto a quanto accade qui da noi.

Come da noi, poi, la sera prima del Natale i bambini preparano qualche dolce da lasciare a Santa Claus, il Babbo Natale americano.

Anche qui abbiamo l’albero di Natale e le calze appese al camino. E a proposito dell’albero di Natale: quello più famoso di tutti gli Stati Uniti è quello del Rockefeller Center, un gigantesco abete rosso. Il giorno della sua accensione (il mercoledì successivo al Giorno del Ringraziamento) prevede una cerimonia con annessi musica e spettacolo: è uno show che richiama sempre tantissimi turisti a New York.

Il Natale vero e proprio

Si arriva così al Natale vero e proprio. I cattolici, oltre alla tradizionale Messa, partecipano anche a raccolte di beneficenza. Non mancano i Presepi viventi, mentre una tradizione tipicamente natalizia è quella dei gruppetti di bambini che vanno a suonare casa per casa per cantare i canti tipici di Natale.

Si passa poi al pranzo di Natale vero e proprio. Anche gli americani tendono a riunirsi in famiglia o con gli amici per gustare il classico tacchino ripieno. Talvolta questo viene sostituito dall’oca o dal manzo, con tanto di ripieno di castagne, contorno di fagiolini e purè e salsa di mirtilli.

Gli americani non si fanno mancare poi i dolci: Christmas pudding e mince pie (tortino di pasta frolla con ripieno di marmellata e frutta secca) non mancano mai sulle tavole degli americani.

Le case decorate, tratto caratteristico del come si festeggia il Natale in America

Una delle caratteristiche principali del Natale statunitense sono le decorazioni: le case e i giardini vengono letteralmente riempiti da lucine, pupazzi colorati, a volte persino pupazzi meccanici che si muovono in un tripudio di luci e colori. Parecchi americani, poi, lasciano le decorazioni di Natale tutto l’anno: perché fare tanta fatica per allestirle per doverle poi togliere dopo pochi giorni? Meglio lasciarle dove stanno, così tutti potranno ammirarle anche quando le festività di Natale sono ormai passate.

Molto decorato anche l’interno delle case. L’albero di Natale è solitamente molto grande e riccamente addobbato. Inoltre non mancano rametti di vischio, agrifoglio o anche di alberi decorati e sparsi un po’ ovunque. Le calze dei bambini vengono appese al camino, aspettando che Santa Claus le riempia di dolci e regali. Un’altra decorazione tipica sono le catenelle di caramelle e popcorn da appendere ovunque, le Candy Decoration.

Il Natale dei non cristiani

Tuttavia, non per tutti gli americani il Natale ha spiccate caratteristiche religiose. I non cristiani non partecipano, ovviamente, alle Messe e molte persone lo festeggiano rispettando l’aspetto più consumistico della festa: lo shopping, la visita alle case più illuminate o una sessione di pattinaggio sul ghiaccio al Rockefeller Center.

I negozi, soprattutto quelli che vendono regali per Natale, sono iper addobbati, a partire da FAO Schwarz, il celebre negozio di giocattoli sulla Quinta strada. C’è poi chi preferisce un classico Natale sotto la neve e chi, invece, si concede selfie con Santa Claus in spiaggia, con le palme al posto della neve.

Libri che parlano del Natale negli Stati Uniti

Siete interessati a libri che parlano del Natale negli Stati Uniti? Che ne dite di A Christmas Memory di Truman Capote? Il famoso scrittore di New Orleans racconta qui i suoi racconti di quando da bambino trascorreva il Natale in Alabama.

Un altro bel libro pieno di brevi romanzi natalizi che potrebbero farvi entrare ancora di più nell’atmosfera di Natale tipica americana è Sugar and Spice di Beverly Barton, Shirley Jump, Fern Michaels e Joanne Fluke.

Anche Louisa May Alcott ha scritto un libro dedicato al Natale: Un sogno di Natale e come si avverò. Il libro raccoglie tre racconti dedicati al Natale.

Inoltre pure L. Frank Baum, oltre a Il mago di Oz, ha scritto un libro di Natale: Vita e avventura di Babbo Natale.

Per un Natale più movimentato, non dimenticatevi di Fuga dal Natale di John Grisham.

Foto | Jon Tyson via Unsplash




Nymeria

 
Nerd inside, come scopo nella vita sto cercando di leggere tutta la letteratura fantasy possibile e immaginabile.. Beh, poi ci sono anche i manga, i videogiochi, i telefilm, i film... ce la farò?