0
Posted martedì, 5 Novembre 2019 by Roberto Russo in Mondolibri
 
 

10 libri divertenti sul Natale per strapparti un sorriso durante le feste

Libri divertenti sul Natale
Libri divertenti sul Natale

Di libri divertenti sul Natale non ce ne sono molti, bisogna riconoscerlo. La letteratura sul Natale è spesso fatta di buoni sentimenti, di tradizioni, di emozioni che al di fuori dei romanzi ambientati a Natale è difficile riscontrare nella realtà.

Va anche detto che questi pochi libri sul Natale per adulti sono spesso cattivi: come se il divertimento per essere tale dovesse per forza andare di pari passo con cattiveria, perfidia e simili.

I libri divertenti sul Natale da leggere se ami il genere

Abbiamo selezionato dieci libri divertenti sul Natale che potrebbero piacerti. Vista la scarsità del filone nel mondo dell’editoria, alcuni titoli potrebbero essere difficili da trovare: ma con un po’ di pazienza riuscirai a procurarteli e a trascorrere qualche ora diversa in vista delle feste natalizie.

Renna aggredisce Babbo Natale

Questo libro raccoglie storie bizzarre di uomini e animali apparse sui giornali nel corso degli anni. Proprio come la storia che dà il titolo all’intera raccolta, riportata da un giornale del Sud Dakota.

Alice Andreoli, Renna aggredisce Babbo Natale e altre storie di uomini e animali, Sironi

Carognate di Natale

Dieci vignettisti e due umoristi rileggono il Natale con umorismo e un pizzico di perfidia che non fa mai male nei giorni delle feste troppo pieni di buoni sentimenti.

Carognate di Natale. 100 battute sotto una buona stella, a cura di Massimo Bucchi, Gremese

Sorridi a Natale

Due libri divertenti sul Natale che raccolgono le vignette di Guido Clericetti proprio su questa festa. Disegni che, come dice lo stesso autore, regalano una smorfia ironica, un commento sarcastico e, perché no?, una notazione poetica.

Guido Clericetti, Sorridi a Natale. Le più belle vignette e Sorridi ancora a Natale. Le più belle vignette, Interlinea

Fuga dal Natale

Si potrà mai fuggire dal Natale? Uno sguardo impietoso sul Natale consumistico e sulle tradizioni che, spesso, diventano una vera e propria dittatura nella vita delle persone. Un libro divertente sul Natale con situazioni grottesche e una spolverata di cattiveria.

John Grisham, Fuga dal Natale (traduzione di Tullio Dobner), Mondadori

Caro Babbo Natale

Una graphic novel che punta il dito sul consumismo. Ispirato a una storia vera accaduta a North Pole, in Alaska nel 2006 (un gruppo di bambini ideò il piano per compiere una strage nella propria scuola, che fu sventato in tempo). Immaginate di dover adottare un nome da elfo e rispondere alle lettere di bambini di tutto il mondo che chiedono a Babbo Natale le cose più improbabili, e che questo faccia parte dei vostri impegni scolastici. A tutti verrebbe voglia di fare una strage!

Luana Vergari e Claudio Calia, Caro Babbo Natale, Black Velvet

La lega antiNatale

Quattro personaggi sui generis (tre uomini e una donna) si ritrovano tutti i mercoledì sera al King’s Arms Pub, a Londra, per giocare a carte. Qui, spinti da un odio profondo e sincero per il Natale, mettono in piedi un un piano di sabotaggio per liberarsi una volta per tutte dalla Festa delle Feste.

Michael Curtin, La lega antiNatale (traduzione di Massimiliano Sossella e Maria Tronca), Marcos y Marcos

Quest’anno ti ha detto male

Una serie di lettere a Babbo Natale che compongono un’opera comica che prende in giro tutti, ma proprio tutti.

Pulsatilla, Quest’anno ti ha detto male. Lettere a Babbo Natale cestinate da lui medesimo e casualmente ritrovate, Bompiani

Buon Natale bastardi

Nessuno teme Babbo Natale eppure è proprio di lui che si dovrebbe aver paura. È un vecchio eccentrico, che gira in costume rosso e si intrufola nelle case delle persone. Forse è il caso di lasciar acceso il camino di casa. Forse uno dei libri divertenti sul Natale più perfidi che ci siano in giro.

Valerio Peretti, Buon Natale bastardi. Storie di straordinaria perfidia e Buon Natale bastardi II. Il ritorno, Piemme

Foto | Pixabay

Disclaimer: su alcuni dei titoli linkati negli articoli di questo articolo, GraphoMania ha un’affiliazione e ottiene una piccola quota dei ricavi, senza variazioni dei prezzi per l’utente finale. Potete cercare gli stessi articoli in libreria, su Google e acquistarli sul vostro store preferito.




Roberto Russo

 
Roberto Russo è nato a Roma e vive a Perugia. Dottore in letteratura cristiana antica greca e latina, è appassionato del profeta Elia. Segue due motti: «Nulla che sia umano mi è estraneo» (Terenzio) e «Ogni volta che sono stato tra gli uomini sono tornato meno uomo» (Tommaso da Kempis). In questa tensione si dilania la sua vita. Tra le altre cose, collabora con alcune testate online, è editore della Graphe.it, e tanto tempo fa ha pubblicato un racconto con Mondadori.