Random Article


Ninna nanna di Chuck Palahniuk e il pansalato da viaggio

 

 
Scheda
 

Autore: Chuck Palaniuk (traduzione di Matteo Colombo)
 
Titolo: Ninna nanna
 
Nome piatto: Pansalato speziato
 
Portata: ,
 
Difficoltà
 
 
 
 
 


 

Il perché dell'abbinamento


Un viaggio lungo, un viaggio con più persone diverse tra loro, un viaggio che richiede tante energie. Un viaggio che è quasi una gita (non proprio di piacere!). Quindi abbino un cibo ricco ma che non sporca, profumato e gustoso ma che si può mangiare anche mentre ci si sposta, si guida l'auto.


In sintesi

“Ninna nanna” di Chuck Palaniuk è un libro atroce, incredibile e surreale; l’abbinamento è con un pane salato e speziato per un viaggio che richiede energie.

0
Posted giovedì, 11 Settembre 2014 by

 
La nostra biblioricetta
 
 

Ninna Nanna di Chuck Palahniuk e il pansalato da viaggioAtroce, incredibile e surreale (sì anche questo!). Ninna nanna di Chuck Palahniuk è un viaggio in compagnia di chi ha in qualche modo lo stesso obiettivo del protagonista. Una magia cattiva che alcuni vogliono trasformare in buona e la follia che investe ognuno dei compagni di viaggio. Ognuno folle in modo diverso, ognuno saggio in modo diverso.

Un viaggio alla ricerca di tutte le copie esistenti del libro “magico” che ha reso infelici ben più di una famiglia. Un mistero, un’indagine da portare avanti, un obiettivo per salvare l’umanità, per alcuni dei viaggiatori. Per altri invece il viaggio ha come obiettivo la ricerca della soluzione per un problema personale e “agghiacciante”, è il caso di dire. Chuck Palahniuk è tutto questo ma è anche molto altro.

Ha la capacità di descrivere crudeli visioni e atroci scene con la freddezza di un robot. Il pregio di farlo e di lasciare ad ognuno di noi un’interpretazione emotiva. Che raggela il sangue per certi aspetti ma per altri aspetti è davvero, davvero divertente. Attraverso la sua lettura riesce a tirare fuori dalla nostra mente scene, immagini che neanche avevamo mai pensato di poter pensare.

Ed è per questo che alcuni suoi romanzi mi sconvolgono ma allo stesso tempo mi scuotono, mi fanno ribrezzo alcune descrizioni ma altre invece non posso fare a meno di berle, divorarle, con avidità, per capire fino a che punto ci si possa spingere.

Io ve lo consiglio. Ma se siete ipersensibili forse è meglio non leggerlo!

Ingredienti del pansalato speziato

  • 150 g farina di semola di grano duro
  • 150 g di farina integrale di grano
  • 180-200 ml di latte
  • 3 cucchiai di formaggio stagionato grattugiato
  • 3 cucchiaini di sale
  • 2 cucchiai di semi di lino
  • 2 cucchiai di semi di sesamo
  • 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 1 cucchiaino di curcuma in polvere
  • 1 cucchiaino di noce moscata in polvere
  • 1 uovo
  • Qualche foglia di basilico fresco
  • Una spolverata di pepe nero

La ricetta del pansalato speziato

Ninna NanNinna Nanna di Chuck Palahniuk e il pansalato da viaggiona di Chuck Palahniuk e il pansalato da viaggio

Versiamo tutti gli ingredienti in una ciotola e lavoriamoli con una frusta elettrica lentamente o con una planetaria per impastare. Una volta ottenuto un composto omogeneo versiamolo in uno stampo per plum cake foderato con carta forno (se di metallo). Quindi inforniamo a temperatura medio-bassa per circa 20-25 minuti e fino al superamento della prova dello stecchino. Una volta cotto, sforniamo e lasciamo intiepidire qualche minuto prima di togliere dallo stampo e servire a fette.

Si conserva in un sacchetto di plastica (dopo le prime ore in un panno di cotone pulito) per 2-3 giorni.

Possiamo usarlo come contorno a tavola, come aperitivo tagliato a dadini, come antipasto insieme a un gelato salato (ad esempio quello di cipolla e basilico) o qualche buon formaggio.




Chiara Chiaramonte

 
Laureata in Tecnica Pubblicitaria, ciclista urbana, appassionata di tango argentino, e vegetariana da 14 anni, ha da sempre amato leggere, cucinare e sperimentare in cucina. Da questa passione oltre due anni fa è nato il suo blog – www.chiaracucina.it – sul quale pubblica una ricetta vegetariana al giorno, ed un anno fa ha pubblicato con Navarra Editore il libro: “ChiaraCucina. La cucina vegetariana, rapida, economica, ecologica” distribuito a livello nazionale, che ha presentato in giro per l'Italia e sta per andare in ristampa.


0 Comments



Be the first to comment!


Leave a Response


(required)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.